Home > Italia > Presentata a Roma l’Associazione culturale “Progetto Nuova Repubblica”

Presentata a Roma l’Associazione culturale “Progetto Nuova Repubblica”

Nasce la scuola di formazione politica apartitca e laica “Parlamento Virtuale Italiano”

 

Sabato a Roma si è tenuta la presentazione della Associazione Culturale PROGETTO NUOVA REPUBBLICA che dal 2015 svolge sul territorio nazionale la propria attività di promozione della educazione civica come momento formativo di un nuovo tipo di cittadino, o per meglio dire di un cittadino NUOVO che possa concorrere alla salvezza del nostro Paese nel momento forse più drammatico della propria storia millenaria.

Il Presidente Andrea D’Ascanio ha convocato presso l’Hotel Porta Maggiore iscritti e dirigenti dell’associazione che mira con il varo del Parlamento Virtuale e della Scuola di formazione politica a colmare il baratro che attualmente separa i cittadini dai palazzi del potere e dalla casta dei politici.

I relatori intervenuti hanno efficacemente illustrato i diversi aspetti dell’azione associativa che tutti concorreranno alla efficacia delle proposte illustrate.

Il dr. Sauro Pruscini, responsabile Culturale della associazione ha ampiamente delineato il rilievo dei valori etici ed estetici nella azione pubblica e sociale, che negli ultimi anni della storia Italiana ha visto disperdere un patrimonio di tradizione e cultura della nostra società, soppiantato da goffi opportunismi e trafelati arrivismi dell’ultima ora.

Successivamente l’Avv. Michela Del Vecchio ha puntualmente illustrato la evoluzione dell’assetto istituzionale del nostro Paese negli ultimi due secoli, partendo dallo Statuto Albertino del 1848 alle vicende storiche che hanno portato alla elezione nel 1946 della Assemblea Costituente  ed alla introduzione nel 1948 della attuale Carta Costituzionale.

Proseguendo negli interventi dei relatori il Prof. Giovanni Covino, docente di Filosofia, ha efficacemente ricordato i valori derivanti dalla tutela dell’interesse comune che costituisce l’obiettivo primario di una corretta azione politica, distante dal tornaconto personale e dal perseguimento dell’interesse spicciolo e momentaneo.

La dr.ssa Francesca Beneduce, esperta di Pari Opportunità, ha poi declinato la necessità della moralità dell’azione pubblica con particolare riferimento alla necessaria tutela della parità di genere, ambito di particolare delicatezza in quanto le valide normative introdotte in materia scontano la resistenza al cambiamento riscontrata presso numerosi enti locali.

Nel prosieguo il dr. Livio Mazza, esperto di formazione, ha compitamente illustrato la necessità di una efficace azione formativa per la creazione di cittadini consapevoli ed informati che possano contrastare l’imbarbarimento della attuale lotta politica, volta ormai esclusivamente al battibecco personale quando non all’arricchimento ìllecito.

E’ poi seguito l’intervento della responsabile per l’ informazione dr.ssa Lucia Mosca, giornalista pubblicista, che ha efficacemente illustrato la collusione oggi esistenze fra cattiva politica e cattiva informazione, che rappresentano le due facce di una stessa medaglia anche se di conio assai scadente. L’ azione associativa, come giustamente rappresentato dalla dr.ssa Mosca, dovrà mirare a valorizzare la informazione indipendente, unico effettivo contropotere della attuale partitocrazia.

Infine il regista Maurizio Bargiacchi, referente della associazione per la comunicazione televisiva ha svolto un applaudito intervento di denuncia della cattiva televisione oggi asservita al potere, che ha tradito la vera missione di un servizio – spesso fornito da emittenti pubbliche – che dovrebbe mirare invece a difendere verità e giustizia sociale.

In conclusione del vivace dibattito svoltosi, impreziosito da interessanti contributi apportati dal pubblico intervenuto, il Presidente D’Ascanio ha ribadito l’impegno associativo a favore di una nuova educazione civica del cittadino Italiano, dando appuntamento alle prossime iniziative di una associazione che fa di libertà, verità e giustizia le stelle polari della propria azione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *