Home > Mondo > Usa contro Pyongyang, Jeffress: “Trump autorizzato da Dio ad eliminare Kim”

Usa contro Pyongyang, Jeffress: “Trump autorizzato da Dio ad eliminare Kim”

< img src="http://www.la-notizia.net/dio.jpg " alt="dio”

“Dio ha autorizzato Trump ad eliminare Kim”. A pensarci bene sembra la parata della follia. Ma di una follia molto pericolosa. Minacce reciproche, possibili attacchi a colpi di testate nucleari. Ma questo non è un gioco. Kim Jong-un e Donald Trump sembrano due ragazzini che si sfidano ad un gioco di guerra virtuale.

Purtroppo non è così. Sono due leader, due capi di Stato che hanno il comando della stanza dei bottoni. E come due ragazzini, si provocano a vicenda e rispondono alle provocazioni per affermare la propria supremazia. Un gioco che, se sfuggisse al controllo, potrebbe costare molte vite umane. Kim Jong-un potrebbe attaccare la base di Guam.

Trump risponde che l’America reagirà a fuoco e furia, come il mondo non ne ha mai visti. E adesso, come se non bastasse, nel dibattito entra a gamba tesa Robert Jeffress, pastore battista di un chiesa in Texas, uno tra i principali consiglieri del presidente degli Stati Uniti: “Dio ha autorizzato Trump ad eliminare Kim Jong-un”.

“Quando si tratta di combattere i malvagi – spiega Jeffress – la Bibbia, nella Lettera ai Romani, è molto chiara: Dio ha concesso a chi governa di utilizzare ogni mezzo necessario – inclusa la guerra – per fermare il diavolo. Nel caso della Corea del Nord, Dio ha autorizzato Trump ad eliminare Kim Jong-un”.

Ma qui chi è il bene e chi è il male? Una simile affermazione in un contesto di clima internazionale ormai incandescente ha il suono della beffa. E del ridicolo. Trump investito di missione divina? Siamo tornati indietro di millenni. Il Medioevo oscurantista in confronto sembra un’epoca illuminata. Poi, si viene a sapere, che sarebbe stato Trump a spingerlo a prendere posizione dopo l’affermazione che “Pyongyang sarà travolta da fuoco e fiamme“.

“Il mio primo ordine da Presidente  – dichiara ancora Trump – e’ stato rafforzare e ammodernare il nostro arsenale nucleare. E’ ora piu’ forte e piu’ potente che mai. Speriamo di non dover mai usare questa forza”.

Quello che è chiaro è che la Corea del Nord starebbe “considerando” un piano per colpire il territorio statunitense di Guam, secondo quanto riportano i media internazionali citando fonti militari di Pyongyang.

Media americani, tra cui la Cnn e la Fox, citano un comunicato diffuso dall’agenzia ufficiale nordcoreana Kcna (non e’ chiaro se prima o dopo l’intervento di Trump) in cui un portavoce dell’esercito nordcoreano menziona recenti manovre militari Usa che “possono provocare un pericoloso conflitto”.

Lucia Mosca  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *