Home > Italia > FORZA NUOVA: IL 28 OTTOBRE A ROMA MARCIA DEI PATRIOTI

FORZA NUOVA: IL 28 OTTOBRE A ROMA MARCIA DEI PATRIOTI

< img src="http://www.la-notizia.net/forza.jpg" alt="forza"

Malgrado le opposizioni e le contestazioni, Forza nuova non molla e annuncia che proprio il 28 ottobre, anniversario della marcia su Roma, si svolgerà “la marcia dei patrioti”. Rivelato anche l’orario ed il luogo: alle 16 in piazzale Pier Luigi Nervi, all’Eur. Duro a questo proposito in ministro dell’interno Marco Minniti: “Non ci sarà né la marcia su Roma né altra manifestazione di Forza Nuova. Ho già dato disposizione al questore di Roma di non concedere l’autorizzazione per la manifestazione promossa da Forza Nuova a Roma il prossimo 28 ottobre”.

“Lo Stato antifascista deve intervenire per bloccare la marcia su Roma. Non si tratta più di semplici boutade ma di un piano eversivo che va sconfitto”. Lo afferma il presidente romano dell’Anpi, Fabrizio De Sanctis. “Questo Stato dovrebbe essere pienamente antifascista, sorretto da una costituzione antifascista -spiega- Noi come Anpi abbiamo incontrato associazioni e partiti per organizzare una serie di iniziative ma lo Stato deve intervenire”.

“Purtroppo apprendiamo che Forza nuova starebbe continuando a promuovere ed organizzare una indecente, anacronistica e simbolicamente inaccettabile marcia su Roma. Chiediamo in primo luogo a tutte le istituzioni competenti di vietare ogni piazza, ogni corteo e garantire il rispetto della Costituzione nata dalla Resistenza. Non ci stancheremo mai di dire che l’apologia del fascismo è un reato e che queste formazioni neofasciste non dovrebbero nemmeno esistere. In ogni caso, come l’Anpi anche noi ci mobiliteremo contro questo ennesimo scempio della memoria dei partigiani”. Lo dichiara Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista Sinistra Europea.

Detto poi da ministri e governanti che ricoprono il proprio ruolo senza regolare elezione, è tutto dire. Ci si appella all’ormai anacronistico, grottesco, discorso dell’apologia del fascismo, quando la vera dittatura è quella che il popolo italiano sta subendo senza poter reagire. Per troppo tempo le esigenze, i bisogni, i diritti degli italiani sono stati disattesi ed è chiaro che, dal M5S in poi, non ci si poteva aspettare altro che questo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *