lunedì, dicembre 11, 2017
Home > Mondo > Omicidio di Daphne Caruana Galizia, arrestati dieci sospettati

Omicidio di Daphne Caruana Galizia, arrestati dieci sospettati

< img src="http://www.la-notizia.net/daphne-caruana-galizia" alt="daphne caruana galizia"

La polizia di Malta che indaga sull’omicidio della giornalista Daphne Caruana Galizia ha arrestato dieci sospettati: lo ha annunciato oggi il premier Joseph Muscat. Sono tutti soggetti di nazionalità maltese. Daphne Caruana Galizia, 53 anni,  ha perso la vita lo scorso ottobre nel corso di una esplosione che ha fatto andare a fuoco la sua auto. Era specializzata in giornalismo investigativo. La donna aveva ricevuto nel periodo antecedente la sua morte diverse minacce. Aveva effettuato indagini in relazione agli scandali finanziari “Panama papers” e “Malta files”.

Aveva lavorato nel mondo patinato della carta stampata (Sunday Times of Malta, Malta Indipendent, Taste&Fair), ma non le bastava: fece la differenza con gli articoli postati sul suo blog personale, Running. Il suo obiettivo era quello di perseguire “un giornalismo libero”, ideale che le ha provocato non pochi fastidi con la giustizia.

La cronista era in effetti nota per le accuse di corruzione avanzate nei confronti del primo ministro maltese, Joseph Muscat. Secondo la giornalista, dietro la compagnia pertrolifera Egrant, una delle aziende coinvolte nel caso “Panama papers” ci sarebbe la moglie del premier, Michelle. Galizia, secondo quanto emerso nel corso delle ultime ore, avrebbe effettuato indagini anche relativamente al dossier “Maltafiles”, lo scandalo finanziario che vede coinvolti alcuni personaggi pubblici italiani.

La polizia, ha spiegato Muscat, ha adesso 48 ore per interrogare i sospettati e decidere se procedere legalmente contro di loro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: