lunedì, dicembre 11, 2017
Home > Marche > Giorgini, M5S: “Necessario prolungamento treno Ascoli-Ancona fino a Jesi”

Giorgini, M5S: “Necessario prolungamento treno Ascoli-Ancona fino a Jesi”

Peppino Giorgini, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle per le Marche, ritiene di fondamentale importanza il prolungamento del treno regionale Ascoli-Ancona fino a Jesi, ovvero il completamento della metropolitana di superficie della Regione Marche. A questo proposito ha stilato una mozione che riportiamo integralmente di seguito:

“Premesso che: con l’elettrificazione della ferrovia della linea Ascoli Piceno – Porto d’Ascoli, sono state create nuove corse di treni tra Ascoli e Ancona tramite i nuovi treni di tipo Jazz, più veloci ed ecologici rispetto alle vecchie littorine raggiungendo la velocità massima di 160 Km/h; § i nuovi treni sono mezzi confortevoli, poiché hanno buoni spazi sia per il deposito di valigie che per il trasporto di biciclette, hanno dei servizi igienici molto ampi, agibili per le persone con disabilità e porte d’ingresso ad apertura facilitata per far salire queste persone in difficoltà;

Considerato che: la linea regionale Ascoli – Ancona rappresenta un ottimo collegamento, molto frequentato e quasi sempre al completo di pendolari, collegando Ascoli con molte città della costa adriatica; la linea regionale attraversa ben quattro province: AP, FM, MC, AN prima di raggiungere il capoluogo di regione Ancona. Ritenuto che: questa tratta andrebbe ulteriormente prolungata di 32 km, allungando la corsa oltre il capoluogo di regione verso l’interno fino a Jesi, dove c’è il binario di scambio per permettere al treno Jazz di tornare indietro; questo allungamento sarebbe propedeutico ad includere al suo interno delle fermate importantissime per la nostra regione, come la fermata dell’ospedale Regionale di Torrette e la fermata strategica dell’Aeroporto Raffaello Sanzio;

I benefici per i cittadini della regione sarebbero molteplici, la fermata dell’ospedale Ancona Torrette rimane sul tracciato e permetterebbe agli abitanti delle provincie di Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Ancona di prendere questo treno senza mai dover cambiare, e se ne ricaverebbero benefici enormi a favore di:

a. Utenti/pazienti che si devono usufruire dell’ospedale regionale le Torrette;

b. Medici, infermieri e personale che lavorano all’interno dell’ospedale regionale;

c. Studenti medici che frequentano corsi di specialistica presso tale ospedale regionale e polo universitario;

Visto che: ormai si lavora soprattutto con un turismo veloce, e con il prolungamento di questa linea ferroviaria – includendo l’Aeroporto di Ancona – oltre ad un treno pendolare già adesso molto frequentato dagli utenti, si offrirebbe un ottimo servizio agli abitanti delle Marche che vogliono viaggiare all’estero; si incrementerebbe notevolmente il flusso turistico nella regione, agevolando inoltre le persone con disabilità, rendendo più facilmente raggiungibili le nostre località; si potrebbe realizzare in questo modo la metropolitana di superficie marchigiana, collegando le varie realtà con la struttura aeroportuale; si potrebbero abbattere notevolmente i costi del trasporto su gomma come pedaggi, parcheggi e carburante oltre alla produzione di inquinamento ambientale con automezzi privati facendo si che l’utilizzo del treno sia comodo, veloce, economico ed ecologico;

IMPEGNA

Il Presidente e la Giunta regionale a rapportarsi con Trenitalia affinché venga realizzato il prolungamento fino a Jesi della linea Ascoli – Ancona, comprendendo le fermate di Torrette e Aeroporto di Falconara”.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: