venerdì, Settembre 25, 2020
Home > Italia > “Monte dei buchi di Siena”, un debito da 20 miliardi di euro sulle spalle dei cittadini italiani

“Monte dei buchi di Siena”, un debito da 20 miliardi di euro sulle spalle dei cittadini italiani

 

L’ennesimo scandalo dei parassiti di Stato,tanto paga Pantalone?

 

monte-dei-paschi-di-siena

   Siamo  alla ennesima e squallida farsa del nostro disgraziato Paese, devastato da 70 anni di partitocrazia vorace ed incontenibile: dopo 544 anni la plurisecolare storia del “Monte dei Paschi di Siena” – cioè della più antica banca esistente al mondo – si conclude nella vergogna e nella ignominia rappresentate da un enorme buco da 20 miliardi di Euro che l’ennesimo governo truffa dell’ultimo quinquennio si è affrettato a scaricare sulle spalle dei cittadini Italiani con un decreto “urgente” approvato nottetempo nelle segrete stanze di un potere politico sempre più impresentabile ed indifendibile.

   Un istituto bancario sorto nel 1472 (e cioè prima che Cristoforo Colombo scoprisse l’America) come monte di pietà nel nobile intento di dare aiuto alle classi disagiate della popolazione della città di Siena è infine affondato stanotte vittima degli innumerevoli “capitan Schettino” che negli ultimi anni si sono infaticabilmente ed indefessamente messi all’opera per far schiantare contro gli scogli del malaffare la corazzata che il MONTEPASCHI era divenuta dopo oltre cinque secoli di attività.

   Dalla scandalosa e disastrosa acquisizione della BANCA ANTONVENETA pagata il triplo del valore effettivo al SANTANDER, alle decine di miliardi di sofferenze derivanti dai crediti prima incagliati e poi inesigibili derivanti da prestiti spericolati concessi a piene mani ai vari amici degli amici della politica locale e nazionale senza l’ombra di garanzie patrimoniali che invece si impongono al cittadino comune che chieda un mutuo per acquistare la propria abitazione, alla gestione superclientelare generata da una incredibile commistione fra politica locale ed affari che ha infine trascinato il MONTEPASCHI all’attuale spaventoso disastro.

   Cosa dire oggi, di fronte a tale smisurato cumulo di macerie? Solo una cosa: stavolta NON PAGHI PIU’ PANTALONE, come troppe volte è accaduto nella nostro sventurata Italia.

   Questa volta pretendiamo che siano trascinati di fronte alla giustizia i tanti e ben noti responsabili del disastro accaduto, che ha lasciato un buco enorme, danni di immagine incalcolabile per il nostro Paese all’estero e la morte di un importante Dirigente responsabile della comunicazione dell’istituto bancario (frettolosamente giudicato come semplice suicidio) che ha portato con sé nella tomba i più inconfessabili segreti di quello che appare essere – senza ombra di dubbio – il più grave dei dei tanti scandali bancari che hanno afflitto la nostra storia nazionale.

  Questa volta non può finire così, e non deve finire così: che i responsabili paghino una buona volta fino all’ultima lira, e che i cittadini perbene non debbano subire l’onta dell’ennesima vergogna non di essere Italiani (di cui invece siamo fieri) ma di essere amministrati da questa classe politica piena zeppa di incapaci e parassiti.

Redazione
La-Notizia.net (www.la-notizia.net) nasce il 27 marzo 2017 con la registrazione presso l'Ufficio delle Entrate di San Benedetto del Tronto della Associazione Culturale “LA NUOVA ITALIA” peraltro già attiva dal 2007 nel settore della promozione di convegni ed iniziative letterarie ed artistiche volte a tutelare i valori culturali e nazionali della tradizione e della innovazione Italiana nell'ambito delle attività creative e divulgative. Dopo un decennio di attività la assemblea dei soci ha deciso di registrare a fini legali e fiscali la propria Associazione per poter intraprendere la attività editoriale di un quotidiano on-line innovativo e futuristico in ambito locale, nazionale ed internazionale denominato La-Notizia.net individuando il Direttore della testata nella propria socia fondatrice dr.ssa Lucia Mosca riconoscendone le importanti qualità professionali e culturali. A seguito dell'avvenuta ufficializzazione e della attribuzione di partita IVA alla nostra Associazione presso la sede storica situata a San Benedetto in via Roma, 18 si è proceduto alla prescritta registrazione della testata presso il tribunale di Ascoli Piceno perfezionata con numero 534 del 9 maggio 2017 consentendoci in tal modo di trasformare il blog già operativo da qualche mese in giornale quotidiano on-line a tutti gli effetti. Nei 13 mesi trascorsi da allora il giornale ha già totalizzato oltre un milione di visualizzazioni ed è attualmente in progressiva e forte crescita giungendo a sfiorare nell mese di maggio le 150 mila visualizzazioni mensili. Tale importante crescita deriva dalla volontà del direttore Lucia Mosca di creare un organo di informazione indipendente e che sappia coprire l'informazione locale, nazionale ed internazionale con professionalità ed onestà intellettuale, dando voce a tutti i liberi cittadini a tutela della libertà di espressione tutelata dall'art. 21 della nostra Costituzione. Una voce libera ed autorevole guidata da Lucia Mosca che, dopo aver avviato la propria attività giornalistica nel 1993 con Il Messaggero di Macerata ed aver proseguito negli anni con Il Messaggero Ancona (e cronaca nazionale), Il Messaggero San Benedetto del Tronto ed Ascoli Piceno, Ancona e nazionale, Il Resto del Carlino Marche, Ascoli Piceno e Ancona, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale, ha deciso di dare vita ad un organo di informazione che potesse dare piena espressione all'esperienza acquisita. La-Notizia.net dà voce a tutti, a prescindere dal colore politico e dalla appartenenza etnica, culturale e religiosa, purché si mantengano i criteri del rispetto della libertà e della dignità altrui, dell'oggettività e della rilevanza di una cronaca che sia effettivamente a favore di una utilità sociale di cui mai come ora c'è concretamente bisogno. Si tratta di un quotidiano nazionale con edizioni locali per Marche ed Abruzzo. Per ora solo on line, presto su cartaceo e dotato di web tv. Il direttore è particolarmente sensibile alla valorizzazione del territorio, della attività che stanno faticosamente cercando di uscire dal periodo di crisi. Ha inoltre un occhio particolarmente attento per ciò che concerne il mondo dell'arte in tutte le sue sfaccettature. https://www.facebook.com/La-notizianet-340973112939735/ https://twitter.com/LuciaMosca1 e-mail: info@la-notizia.net Tel. +39 346 366 1180

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *