lunedì, marzo 25, 2019
Home > Mondo > TRUMP AL CONGRESSO in nome del POPOLO SOVRANO

TRUMP AL CONGRESSO in nome del POPOLO SOVRANO

LA NUOVA AMERICA SIA GUIDATA DALLE PROPRIE AMBIZIONI, NON PIU’ DALLE PROPRIE PAURE

 

 

Trump in nome del popolo Americano: questa appare essere la sintesi del primo discorso del neopresidente  di fronte al Congresso in seduta comune.

Ieri notte si è diradata la nebbia creata dalla macchina del fango orchestrata dai medi americani contro un Presidente che – piaccia o non piaccia – è stato liberamente eletto dal popolo SOVRANO ed è stato rinnovato il patto fra un rappresentante del popolo ed i cittadini: finalmente il futuro degli Americani appare saldamente in mano alla libera volontà del popolo e non più manipolato dall’enorme e costoso establishment statunitense, costituito da giornalisti prezzolati, politicanti di professione, lobbisti delle società finanziarie di Wall Street e cosiddette stelle del vorace star system a stelle e strisce.

Cosa avrebbe detto di tanto scandaloso stanotte Trump ai congressisti ed a tutta la nazione? Ha semplicemente ripetuto il proprio impegno ad abbassare le tasse per la classe media americana restituendo ossigeno all’economia, a difendere i prodotti ed i posti di lavoro nazionali, a stringere le maglie su una immigrazione fuori controllo, a tutelare la sicurezza dei propri cittadini dalle minacce terroristiche incombenti, ad aumentare le spese militari per spazzare via l’ISIS e tutte le minacce alla pace nel mondo, applicando il più antico ed il più saggio degli ammonimenti in materia che gli antichi Romani avevano coniato 2mila anni fa: “SI VIS PACEM PARA BELLUM” .


  Il 75% degli americani nei primi sondaggi hanno approvato il discorso di Trump, demolendo la sistematica campagna di odio e di delegittimazione montata dai media americani, che ancora non si sono ripresi dall shock subito con la la elezione dell’odiato Donald Trump alla Presidenza.

Gli americani contro l’establishment: questa sembra essere la cronaca dello scontro in atto, il cui finale è però già noto: chi si schiera per tutelare le proprie poltrone comode e strapagate contro le libere decisioni dei popoli sovrani, in America come in Gran Bretagna, come domani in Francia ed in tutta Europa è destinato a soccombere, ed a fallire nel tentativo di frenare e manipolare la libertà dei cittadini.

In nome del popolo Americano, dice oggi forte e chiaro Donald Trump: in nome del popolo Italiano dovremo essere capaci di urlare noi cittadini di questo sfortunato Paese domani.

 

Gianni Brandi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: