giovedì, Novembre 26, 2020
Home > Abruzzo > Il Sindaco Brucchi: “verità sull’episodio dell’acqua non potabile”

Il Sindaco Brucchi: “verità sull’episodio dell’acqua non potabile”

Questa mattina, il Sindaco di Teramo, Maurizio Brucchi, in qualità di massima autorità sanitaria del territorio, al fine di avere completa contezza degli eventi verificatisi durante la prima settimana del mese in corso, ha richiesto ufficialmente ad ASL, ARTA e Ruzzo Reti, i prelievi e le relative analisi effettuate dal 1° Maggio ad oggi.

Sempre in ragione della sua attribuzione pubblica in termini di politica sanitaria, il Sindaco parteciperà alla riunione indetta dal Presidente della Ruzzo Reti, Antonio Forlini, in merito alla situazione di emergenza.

 

In ogni caso, si ritiene che quanto accaduto nella giornata dell’8 Maggio abbia evidenziato due aspetti fondamentali:

il primo è connesso alla natura amministrativo-comunicativa dei fatti; è evidente che qualcosa non abbia funzionato nella catena che dovrebbe prevedere una attività di informazione di primo grado tra gli enti interessati e successivamente alla cittadinanza; con una cura, in questo caso, particolarmente attenta della diffusione esatta di dati ed informazioni. Pertanto, considerando appunto ciò che è accaduto, il Sindaco ha già chiesto agli enti coinvolti, informazioni su eventuali procedure da mettere in campo in caso di emergenze di interesse pubblico.

La seconda questione attiene alla vulnerabilità del sistema idrico del nostro territorio, in quanto ciò che si è verificato non è purtroppo l’unico episodio registrato negli anni. E’ fondamentale, pertanto, comprendere quali siano i punti deboli che hanno determinato tali situazioni e vanno prese immediatamente le misure appropriate affinché sia ridotto al minimo il rischio che si ripetano tali eventi.

 

Il Sindaco Brucchi ha comunque interessato per la verifica degli aspetti sanitari, il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, in visita ieri alla nostra città; mentre nei prossimi giorni solleciterà il Ministro Graziano Del Rio per chiedere la messa in sicurezza dell’intero sistema infrastrutturale connesso alla captazione e distribuzione delle nostre acque.

 

“La cittadinanza è giustamente preoccupata – sottolinea il Sindaco –  e io ritengo che siano necessarie la massima chiarezza e trasparenza affinché i cittadini possano riacquistare fiducia e tornare ad utilizzare le nostre acque, peraltro particolarmente apprezzate fino a poco tempo fa, in termini di sapore e salubrità.”

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *