domenica, Settembre 27, 2020
Home > Italia > Protesta anti-vaccino, mamme in prima fila: “Non senza adeguate garanzie”

Protesta anti-vaccino, mamme in prima fila: “Non senza adeguate garanzie”

La scena è sempre la stessa. Bimbi sottoposti a vaccini obbligatori, foglio di responsabilità firmato dai genitori. Ma poi, di fronte alla domanda rivolta al personale sanitario: “Lei ha fatto vaccinare i suoi figli?” ci si trova di fronte a sguardi sfuggenti e risposte mancate. I racconti sono molteplici ma accomunati dallo stesso filo conduttore e a parlare sono le mamme. Che trovano scandaloso questo sistema imposto senza le dovute garanzie. “Si ventila addirittura la possibilità – si sfoga una mamma marchigiana –  di una presa in esame della potestà genitoriale quando nessuno mi offre adeguate garanzie che i vaccini non comportino conseguenze nocive e, soprattutto, non siano ancora in fase di sperimentazione. In compenso ti fanno firmare un foglio in cui ti assumi la totale responsabilità dell’atto della vaccinazione. Poi, se non vaccini i tuoi figli, ti sottopongono a multe persino superiori a quelle applicate in caso di vendita di alcolici ai minori. Perché non si preoccupano della salute di chi è entrato in Italia senza un minimo controllo medico?” A Forlì una mamma, Maria Cristina Reciputi, dopo aver dato il via allo sciopero della fame, ha annunciato che si sarebbe incatenata in piazza Saffi. La donna, tre figli di tredici, dieci e otto anni, ha seguito l’esempio di Giorgio Gustavo Rosso, l’editore del gruppo Macro che si è incatenato domenica a Cesena: “Quando ho letto il decreto, la prima reazione è stata quella di andarmene all’estero, in uno dei Paesi dove l’obbligo vaccinale non c’è, pur di non farmi rovinare la vita. Poi mi sono ricordata della protesta non violenta e ho deciso di seguire questa strada. Non mangerò almeno fino al 15 giugno”. Nel mentre l’Ordine di Milano ha deciso di radiare il medico no-vax Dario Miedico. Si tratta del secondo caso in Italia. “Sui vaccini – dichiara – si è ormai aperta una vera e propria caccia alle streghe. Io sono fermamente contrario all’obbligo vaccinale, da cui emergono tutti i danni che ho visto in questi anni”. Poi ha aggiunto: “L’accusa è molto pesante e il clima è questo, specie dopo il decreto Lorenzin. E’ una decisione indicativa di un atteggiamento drastico nei confronti delle vaccinazioni. Speravo che l’Ordine avesse coraggio”.

Redazione
La-Notizia.net (www.la-notizia.net) nasce il 27 marzo 2017 con la registrazione presso l'Ufficio delle Entrate di San Benedetto del Tronto della Associazione Culturale “LA NUOVA ITALIA” peraltro già attiva dal 2007 nel settore della promozione di convegni ed iniziative letterarie ed artistiche volte a tutelare i valori culturali e nazionali della tradizione e della innovazione Italiana nell'ambito delle attività creative e divulgative. Dopo un decennio di attività la assemblea dei soci ha deciso di registrare a fini legali e fiscali la propria Associazione per poter intraprendere la attività editoriale di un quotidiano on-line innovativo e futuristico in ambito locale, nazionale ed internazionale denominato La-Notizia.net individuando il Direttore della testata nella propria socia fondatrice dr.ssa Lucia Mosca riconoscendone le importanti qualità professionali e culturali. A seguito dell'avvenuta ufficializzazione e della attribuzione di partita IVA alla nostra Associazione presso la sede storica situata a San Benedetto in via Roma, 18 si è proceduto alla prescritta registrazione della testata presso il tribunale di Ascoli Piceno perfezionata con numero 534 del 9 maggio 2017 consentendoci in tal modo di trasformare il blog già operativo da qualche mese in giornale quotidiano on-line a tutti gli effetti. Nei 13 mesi trascorsi da allora il giornale ha già totalizzato oltre un milione di visualizzazioni ed è attualmente in progressiva e forte crescita giungendo a sfiorare nell mese di maggio le 150 mila visualizzazioni mensili. Tale importante crescita deriva dalla volontà del direttore Lucia Mosca di creare un organo di informazione indipendente e che sappia coprire l'informazione locale, nazionale ed internazionale con professionalità ed onestà intellettuale, dando voce a tutti i liberi cittadini a tutela della libertà di espressione tutelata dall'art. 21 della nostra Costituzione. Una voce libera ed autorevole guidata da Lucia Mosca che, dopo aver avviato la propria attività giornalistica nel 1993 con Il Messaggero di Macerata ed aver proseguito negli anni con Il Messaggero Ancona (e cronaca nazionale), Il Messaggero San Benedetto del Tronto ed Ascoli Piceno, Ancona e nazionale, Il Resto del Carlino Marche, Ascoli Piceno e Ancona, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale, ha deciso di dare vita ad un organo di informazione che potesse dare piena espressione all'esperienza acquisita. La-Notizia.net dà voce a tutti, a prescindere dal colore politico e dalla appartenenza etnica, culturale e religiosa, purché si mantengano i criteri del rispetto della libertà e della dignità altrui, dell'oggettività e della rilevanza di una cronaca che sia effettivamente a favore di una utilità sociale di cui mai come ora c'è concretamente bisogno. Si tratta di un quotidiano nazionale con edizioni locali per Marche ed Abruzzo. Per ora solo on line, presto su cartaceo e dotato di web tv. Il direttore è particolarmente sensibile alla valorizzazione del territorio, della attività che stanno faticosamente cercando di uscire dal periodo di crisi. Ha inoltre un occhio particolarmente attento per ciò che concerne il mondo dell'arte in tutte le sue sfaccettature. https://www.facebook.com/La-notizianet-340973112939735/ https://twitter.com/LuciaMosca1 e-mail: info@la-notizia.net Tel. +39 346 366 1180

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *