domenica, Giugno 13, 2021
Home > Italia > Venezia, smantellato il sistema delle tangenti “sgonfia-tasse”

Venezia, smantellato il sistema delle tangenti “sgonfia-tasse”

< img src="https://www.la-notizia.net/tangenti.jpg" alt="tangenti"

VENEZIA – Tangenti per non pagare le tasse. Un sistema tutto italiano. Che però in questo caso è stato smascherato e smantellato dall’indagine del nucleo di polizia tributaria di Venezia. Il bilancio è amaro: quattordici persone in carcere e due ai domiciliari.

Secondo quanto reso noto dal quotidiano La Repubblica, sarebbero coinvolti sei imprenditori, tre funzionari dell’Agenzia delle Entrate, due commercialisti, due ufficiali della Guardia di finanza, un appartenente alla Commissione Tributaria Regionale per il Veneto e due dirigenti di un’azienda assicuratrice. Si sarebbero resi rei di aver “sgonfiato gli importi delle imposte da pagare da parte di imprese già sottoposte a verifiche fiscali”. Tra le persone arrestate anche il comandante del Nucleo di polizia tributaria di Siracusa (dove comanda dall’agosto 2016), il tenente colonnello Massimo Nicchiniello.

Sarebbero quindi pari ad un importo di 140.000 euro le tangenti corrisposte nel periodo compreso tra settembre 2016 e maggio 2017. “In cambio – spiega la Gdf – i due funzionari si sarebbero adoperati per ridurre di circa l’80% le imposte dovute da tre società, con sede in provincia di Venezia, riconducibili all’imprenditore, che erano state sottoposte a verifica fiscale da altri funzionari della stessa Agenzia fiscale, passando così da 41 milioni di euro dell’originaria pretesa di gettito, a poco più di 8 milioni di euro effettivamente pagati”.
L’indagine è stata aperta in riferimento ad un filone dell’inchiesta sul Mose, nell’ambito della quale erano stati ravvisati  comportamenti non del tutto ortodossi da parte di un dirigente dell’amministrazione finanziaria. Nel corso delle indagini, rende noto la Gdf,  sono stati rilevati vari episodi di corruzione. Nel primo caso “sarebbe emerso un patto tra un imprenditore jesolano e un dirigente dell’Agenzie delle Entrate che, trasferito in un’altra regione, si sarebbe poi avvalso di un collega in servizio a Venezia”.
Durante le operazioni di indagine sarebbero stati riscontrati elementi in grado si ricondurre ad un’altra vicenda di ridimensionamento dell’esito delle verifiche condotte dalla polizia tributaria di Venezia nei riguardi di due aziende: una a carattere immobiliare ed una di trasporti.

 

Redazione
La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.