giovedì, Ottobre 28, 2021
Home > Italia > BERGAMO, INVESTE E UCCIDE LO STALKER MAI DENUNCIATO

BERGAMO, INVESTE E UCCIDE LO STALKER MAI DENUNCIATO

BERGAMO – Lui la perseguita, lei non lo denuncia. Lui non si rassegna e continua ad essere la sua ombra. La vicenda questa mattina è finita in tragedia. Una donna italiana di 43 anni ha investito e ucciso  in provincia di Bergamo un uomo di 44 anni con cui aveva a suo tempo avuto una relazione che, stando a quanto ricostruito dai carabinieri, poco prima l’avrebbe minacciata e aggredita con un coltello. L’episodio è accaduto attorno alle 8 in via Roma a Villongo.

Questa mattina lui le avrebbe detto di amarla ancora e  l’avrebbe ferita ad un braccio con un coltello. La donna  sembra quindi essere fuggita in auto e, uscendo in retro dal parcheggio della biblioteca di Villongo (Bergamo) dove lavorava, lo ha investito, sembrerebbe in maniera accidentale.  E questa è la ragione per cui al momento la Procura di Bergamo non l’ha indagata. L’uomo, un albanese pregiudicato e con precedenti penali, aveva seguito la donna fin nel parcheggio di fronte alla biblioteca. Ed è li che è iniziata la lite. I carabinieri stanno ancora  cercando di chiarire che tipo di rapporto ci fosse tra i due.

Sembra che l’uomo fosse sposato ma che avesse o avesse avuto una relazione con la donna.  Non esistono evidenze di atti persecutori che lei abbia mai denunciato. Attualmente la donna è ricoverata all’ospedale di Sarnico, e sarà la sua testimonianza a chiarire la dinamica dell’accaduto. E’ quasi certo che il gesto della donna sia stato involontario. E’ molto probabile che fosse spaventata per l’aggressione, visto che l’uomo era anche di corporatura decisamente robusta.