mercoledì, Luglio 8, 2020
Home > Mondo > La May si scusa per le vittime di Londra, i nostri terremotati gridano nel vuoto

La May si scusa per le vittime di Londra, i nostri terremotati gridano nel vuoto

< img src="https://www.la-notizia.net/may.jpg " alt="may”

Persino la disastrosa Premier Inglese signora May, pur reduce da una lunga serie di fallimenti politici e di gaffe comunicative, riesce a fare una buona figura scusandosi pubblicamente alla Camera dei Comuni con le famiglie delle vittime del terribile incendio della Grenfell Tower di Londra per la insufficiente assistenza e supporto offerti in un momento così difficile, e per non essere riusciti a fornire alle persone così gravemente colpite il giusto aiuto nell’attimo del bisogno, addossandosi la responsabilità di questo fallimento.

In tal modo Theresa May ha recuperato molti dei punti persi nella considerazione dei propri concittadini mostrandosi finalmente sensibile alla sofferenza delle persone e vicina ai bisogni della popolazione, in particolar modo di coloro i quali sono stati colpiti senza alcuna colpa da una così immane tragedia.

Ma quando accadrà lo stesso nel nostro Paese? Quando vedremo e sentiremo i nostri loquacissimi governanti chiedere scusa alle famiglie delle vittime del sisma della scorsa estate, alle migliaia di terremotati del centro Italia rimasti senza tetto, senza le tanto promesse casette provvisorie, abbandonati a sé stessi mentre si avvicina il primo anniversario della tragedia?

I vari Renzi e Gentiloni che si sono avvicendati a Palazzo Chigi pontificando instancabilmente sui massimi sistemi, gli esimi ministri alla Alfano sempre in prima fila nel rilasciare alla stampa le più banali ed inutili dichiarazioni, quando riterranno di piegarsi per un momento ad ascoltare la sofferenza dei propri concittadini, e distoglieranno per un momento la propria attenzione dalle varie leggi elettorali, e “ius soli” che dir si voglia per occuparsi della terribile situazione dei senzatetto, mostrandosi vicini alle persone perbene che senza alcuna colpa hanno perso tutto?

Non è mai troppo tardi per sperare in un cambiamento di rotta, e se finalmente lorsignori uscissero dalle oscure stanze del potere per andare incontro ai problemi ed al dolore degli Italiani, potremmo almeno essere soddisfatti di chi ci governa –  e comunque sempre da 6 anni senza il mandato  degli elettori – anziché dover invidiare addirittura i malcapitati Inglesi governati dalla signora May, pasticciona sì ma pur sempre dotata della dignità di chiedere scusa quando si riconosce di aver sbagliato.

Gianni Brandi

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994 al 2015 ha collaborato regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero, Il Resto del Carlino, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Nel 2009 è direttore del quotidiano teramano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Ora direttore della testata giornalistica on line la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com