mercoledì, Settembre 22, 2021
Home > Abruzzo > Duecento ettari di terreno divorati dal fuoco

Duecento ettari di terreno divorati dal fuoco

PESCARA – E’ andato avanti per quasi 48 ore il lavoro dei Vigili del Fuoco nella Val Pescara, interessata da due incendi di vaste proporzioni che hanno mandato in fumo circa 200 ettari tra sterpaglie, bosco e sottobosco. Superata la fase più critica, le operazioni vanno comunque avanti, a causa di alcuni focolai che, forse complice il vento, riprendono vigore. Sul posto sta ancora operando l’elicottero dei Vigili. I due fronti principali sono quello tra Caramanico Terme e San Valentino in Abruzzo Citeriore (Pescara) e quello di Castiglione a Casauria (Pescara), a cui ieri si è aggiunto un altro incendio tra Turrivalignani e Lettomanoppello (Pescara). Vigili del Fuoco, con personale specializzato, e Protezione civile continuano a presidiare le aree e a monitorare la situazione.