venerdì, Luglio 30, 2021
Home > Italia > DELITTO YARA, PER BOSSETTI E’ IL GIORNO DEL GIUDIZIO

DELITTO YARA, PER BOSSETTI E’ IL GIORNO DEL GIUDIZIO

< img src="https://www.la-notizia.net/yara.jpg " alt="yara”

Massimo Bossetti continua a proclamare la propria innocenza e chiede che venga ripetuto il test del Dna. Nessun passo indietro, la sua versione rimane la stessa. Intanto oggi è atteso a Brescia il verdetto della Corte d’assise d’appello sull’omicidio di Yara Gambirasio. In primo grado Bossetti è stato condannato all’ergastolo.

Ma l’uomo insiste: “Poteva essere mia figlia, la figlia di tutti noi, neanche un animale avrebbe usato tanta crudeltà”. Indagini e processo per Bossetti non sono stati mai strettamente legati agli ambienti di giustizia. Fin dall’inizio, la stampa ne ha condiviso ogni passaggio, inclusi quelli che riguardavano una sfera, quella privata e familiare, che forse potevano essere trattati con maggiore cautela. Oggi l’uomo prenderà la parola di fronte ai giudici della Corte d’assise d’appello di Brescia, che dovranno decidere del  suo destino.

“Da tre anni  – dichiara Bossetti – invoco la mia innocenza, da tre anni chiedo anche tramite i miei avvocati l’unica cosa che può consentire di difendermi, la perizia in contraddittorio sul Dna. Posso marcire in carcere per un delitto atroce che non ho commesso senza che mi sia concessa almeno questa possibilità?”

i legali della difesa hanno strenuamente provato ad introdurre nuovi elementi che potessero far rivedere la posizione del muratore, che grida la propria innocenza malgrado la condanna in primo grado.

Redazione
La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.