giovedì, Ottobre 29, 2020
Home > Italia > In Italia povertà estrema all’11,9%. Il lavoro? Un’utopia

In Italia povertà estrema all’11,9%. Il lavoro? Un’utopia

L’occupazione mai così alta in Europa, ma i giovani, soprattutto quelli italiani, pagano il prezzo della crisi e dei contratti precari. Emerge da un’indagine annuale della Commissione Europea.

Se la disoccupazione è ai minimi dal 2008, i giovani lavorano sempre di più con contratti atipici e precari e in futuro li attendono altri sacrifici per pagare la pensione a un numero sempre maggiore di anziani, come nota commissaria all’Occupazione Marianne Thyssen.

Una situazione drammatica che suscita sfiducia nei giovani italiani frai 15 e i 24 anni: uno su cinque fa parte dei cosiddetti Neet, coloro che non hanno o non cercano un lavoro né sono impegnati nello studio o in formazioni. Un dato (19,9%) ben al di sopra della media europea (11,5%).

Chi invece riesce a trovarlo un lavoro nel 15% dei casi ha contratti atipici. Inoltre è marcata la differenza fra uomini e donne occupati: il 20%. L’Italia è anche l’unico Paese dell’Unione Europea assieme a Estonia e Romania dove fra 2015 e 2016 è aumentato il numero di persone che vivono in povertà estrema (11,9%). (Fonte Euronews)

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *