domenica, Ottobre 25, 2020
Home > Mondo > Trump: “Con Putin solo convenevoli, parlato di adozioni”

Trump: “Con Putin solo convenevoli, parlato di adozioni”

putin

NEW YORK – ”E’ stato uno scambio di convenevoli, nulla di piu’. Abbiamo parlato di adozioni” . Questo secondo il presidente americano Donald Trump l’argomento del suo secondo colloquio con il presidente russo vladimir Putin al G20 di Berlino. E’ ”interessante” – ammette Trump in un’intervista al New York Times – che il confronto sia stato sulle adozioni, lo stesso tema al centro dell’incontro del giugno del 2016 fra Donald Trump Junior e alcuni esponenti russi con legami con il Cremlino. Un incontro quello del figlio che, secondo le email rivelate, aveva invece l’obiettivo di passare informazioni su Hillary Clinton. Donald Trump Junior sara’ sentito al riguardo il prossimo 26 luglio in Senato nel corso di un’audizione pubblica insieme all’ex manager della campagna di Trump, Paul Manafort.

In un’audizione a porte chiuse sara’ invece sentito il 24 luglio Jared Kushner, uno dei piu’ stretti consiglieri di Trump e marito di Ivanka. Dall’intervista emerge un Trump arrabbiato, soprattutto nei confronti di Sessions, colpevole a suo avviso di essersi astenuto dalle indagini sul Russiagate aprendo la strada alla nomina del procuratore speciale Mueller. ”Se l’avessi saputo non l’avrei nominato” dice senza mezzi termini Trump, definendo la decisione di Sessions ”molto ingiusta” nei suoi confronti.

”Non sono indagato. Non ho fatto nulla di sbagliato” afferma Trump, senza risparmiare parole dure anche per Comey, che ha fatto leva – riferisce il presidente – su un dossier di informazioni compromettenti per mantenere il suo incarico. Trump mette in guardia anche Mueller, il procuratore speciale che indaga sul Russiagate: ”non ritengo dovrebbe” superare la linea rossa e spingersi a indagare sulle finanze della famiglia Trump se non per motivi legati alla Russia. Le polemiche sui rapporti fra Trump e la Russia continuano ad agitare la presidenza. (fonte ANSA)

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *