martedì, Dicembre 1, 2020
Home > Abruzzo > Direzione Italia Teramo: “Brucchi non ascolta la voce del popolo”

Direzione Italia Teramo: “Brucchi non ascolta la voce del popolo”

TERAMO – Pubblichiamo come ricevuto da Direzione Italia Teramo: “Brucchi ricopre ancora la carica di sindaco di Teramo? A noi non sembra. Altrimenti avrebbe avuto l’accortezza di rispondere alla richiesta di un incontro urgente che noi, Direzione Italia Teramo, presentammo all’Ufficio Protocollo del Comune di Teramo lo scorso 23 maggio. Probabilmente l’attuale commissario Brucchi non ha ritenuto opportuno intavolare con noi, semplici cittadini, una discussione su argomenti a nostro avviso molto importanti. Sembra quasi che non ascolti la voce del popolo, di coloro che dovrebbe rappresentare, della sua Teramo.”

“Lo scorso 23 maggio noi, Direzione Italia Teramo, abbiamo richiesto al Sindaco un incontro urgente per proporre delle soluzioni riguardo alcune problematiche della città di Teramo, quali la sistemazione autonoma degli sfollati post-sisma, la discarica La Torre, il Bike Sharing, lo spazzamento stradale nelle frazioni, l’apertura dello sportello anagrafe a Villa Vomano, il Piano Antenne, il Bando Orti Urbani, la retrocessione delle aree edificabili, il Regolamento dei Comitati di Quartiere e delle Frazioni, il Regolamento della Polizia Rurale, il Piano Traffico, il Piano di Eliminazione delle Barriere Architettoniche e la riapertura dei bagni pubblici. A distanza di due mesi non abbiamo ancora ricevuto una risposta. Non dico un incontro, ma almeno una risposta…A questo punto ipotizziamo abbia altro da fare, ad esempio risolvere le continue crisi di una maggioranza esigua.”

“Ad onor di cronaca, ci tengo a sottolineare che noi di Direzione Italia Teramo siamo l’unico movimento che sta lavorando insieme ai cittadini per elaborare proposte credibili e realizzabili e per suggerire soluzioni alle problematiche che attanagliano la città, nonostante nessuno di noi ricopra cariche istituzionali. In altre parole, siamo semplici cittadini che stanno lavorando per la propria città. Vista la staticità di chi ha incarichi amministrativi, lo facciamo noi. Il commissario Brucchi sta pensando solo a mantenere la sua poltrona, e i cittadini lo sanno. Come sanno che le sue dichiarazioni autocelebrative sono lontane anni luce dalla realtà: lui sostiene la legittimità di arrivare fino alla scadenza del mandato perché sta lavorando per risolvere i problemi della città invece di cercare di sedare gli animi nella sua, se così la vogliamo chiamare, maggioranza. Però la realtà è sotto gli occhi di tutti, è chiara, limpida. Lui sottovaluta i suoi concittadini.”

“Noi, Direzione Italia Teramo, crediamo che attendere due mesi per ottenere una risposta sia esagerato. Tuttavia, sollecitiamo il commissario Brucchi a rispondere alla nostra richiesta…meglio tardi che mai. Noi siamo sempre disponibili a sederci intorno ad un tavolo per parlare di soluzioni dei problemi di Teramo. Per cui…Sindaco! Se ci sei, batti un colpo! Sperando sia la volta buona.”

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *