mercoledì, Ottobre 27, 2021
Home > Abruzzo > Roseto, Comune e Provincia insieme su progetti prioritari

Roseto, Comune e Provincia insieme su progetti prioritari

ROSETO DEGLI ABRUZZI – Provincia e Comune insieme per la realizzazione di progetti prioritari. Dopo la prima riunione che è tenuta due settimane fa, a  Teramo, tra l’amministrazione comunale di Roseto degli Abruzzi, rappresentata dal sindaco Sabatino Di Girolamo e dal vice Simone Tacchetti, e i vertici della Provincia, rappresentati dal presidente Renzo Di Sabatino e dagli assessori Mario Nugnes e Mauro Scarpantonio, l’intento è quello di calendarizzarla periodicamente  per controllare lo stato di attuazione di tutti i progetti di comune interesse nel territorio della città.

“L’incontro è stato molto utile, come al solito, per registrare i compiti di ognuno”, ha detto nell’occasione il primo cittadino, “Sono state esaminate approfonditamente le procedure per la realizzazione del braccio a mare, finanziato con il masterplan, per il rinforzo degli argini sud e nord sul fiume Vomano, per la sistemazione della Statale 150 e in particolare per il progetti Fosso canale e rotonda nei pressi della chiesa Santa Teresa di Calcutta. Sono stati, inoltre, individuati alcuni tratti di strade da sistemare, a cure e spese della Provincia. Abbiamo delineato gli adempimenti da portare a termine per tutti questi interventi, significativi per la nostra città. Continueremo nella nostra proficua collaborazione con la Provincia che porterà significativi vantaggi per Roseto. Ringrazio gli amministratori provinciali che rivedrò a breve per tenerci aggiornati sulle necessità che si evidenziano in corso d’opera”.

“Abbiamo concordato degli interventi”, aggiunge il vicesindaco Simone Tacchetti, “su strade provinciali importanti che insistono nel nostro territorio e che sono tra le più frequentate. In particolare la 22E, che dall’uscita della Teramo mare risale a Cologna paese, e la provinciale 20, che da Giammartino scende al Borsacchio. Sono arterie che hanno bisogno di manutenzione per evitare incidenti perché d’estate sono trafficatissime da parte dei turisti che raggiungono le nostre spiagge”.