martedì, Ottobre 20, 2020
Home > Abruzzo > Masterplan rimodulato per la Provincia di Teramo

Masterplan rimodulato per la Provincia di Teramo

 

TERAMO – Nell’ambito di una rimodulazione delle somme stanziate per il Masterplan – Patto per l’Abruzzo, la Giunta Regionale abruzzese, con una Delibera licenziata nella giornata di ieri, ha deciso tre importanti interventi per la Provincia di Teramo: il risanamento del quartiere Cona nel capoluogo, l’ammodernamento della stazione sciistica di Prati di Tivo nel Comune di Pietracamela e la riqualificazione dell’ex Casa Parrocchiale di Scerne di Pineto, dove sorgerà un Teatro Polifunzionale.

Nel dettaglio, l’intervento sul capoluogo, caldeggiato da tempo da un locale Comitato di cittadini, consentirà di delocalizzare un importante detrattore ambientale quale la centrale ENEL del quartiere Cona e di effettuare interventi di mobilità urbana sostenibile: l’opera avrà uno stanziamento economico di 2.500.000 € e sarà affidata al Comune di Teramo, coordinatamente con la Provincia di Teramo quale Soggetto attuatore.

Ancora la Provincia sarà coinvolta in prima linea in qualità di Soggetto attuatore dell’intervento per l’ammodernamento del Comprensorio Sciistico dei Prati di Tivo, che gode di uno stanziamento di 2.000.000 €, e verrà attuato anche in sintonia con l’azione di programmazione della Quinta Area Interna. Sarà invece il Comune di Pineto ad occuparsi del recupero dell’ex Casa Parrocchiale della frazione di Scerne, con destinazione a Teatro Polifunzionale: progetto che ha ricevuto una dotazione economica di 400.000 €.

«La Giunta Regionale con questa Delibera ha dimostrato due cose», ha commentato il Consigliere Regionale Luciano Monticelli: «di saper individuare priorità chiare ed importanti per la propria azione programmatoria, quali la riqualificazione ambientale e il sostegno al turismo e alla cultura, e di saper ascoltare le proposte di qualità elaborate dal territorio teramano, come ha dimostrato in modo lampante il caso del quartiere Cona».

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *