martedì, giugno 18, 2019
Home > Mondo > Rapporti tesi: Putin “rimpatria” 755 diplomatici americani

Rapporti tesi: Putin “rimpatria” 755 diplomatici americani

Pugno duro di Putin dopo le sanzioni approvate dal Congresso statunitense contro Mosca:  755 diplomatici americani avranno tempo fino al 1° settembre per lasciare la Russia. Da quel momento in poi gli Stati Uniti potranno contare su un numero massimo di 455 diplomatici , lo stesso che può annoverare il Cremlino fra ambasciata e consolati americani.

Putin sembra quindi aver esaurito la pazienza, come dichiarato a Rossiya 1: “Abbiamo atteso che i rapporti migliorassero, ma se qualcosa cambierà non sarà a breve”.  ”E’ venuto il momento  – aggiunge – di mostrare agli Stati Uniti che non lasceremo le loro azioni senza risposta. Washington ha assunto posizioni che peggiorano i nostri rapporti bilaterali e possiamo mettere in campo anche altre misure per rispondere”. Conferma così le parole del vice ministro degli esteri Sergei Ryabkov. In un’intervista ad Abc, Ryabkov ha parlato di ”varie opzioni” a disposizione di Mosca, senza sbilanciarsi sui dettagli. L’annuncio di Putin rappresenta un’escalation negativa nei rapporti con Washington, nonostante il dialogo ”costruttivo” fra Trump e il presidente russo ad Amburgo a margine del G20.

Per quanto riguarda le sanzioni imposte dal Congresso, Trump ha garantito che firmerà il progetto, anche se non con troppa convinzione. Questo per evitare di aprire un nuovo fronte di scontro con il Congresso sulla Russia, che già è al centro delle indagini che vendono coinvolto il presidente.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: