venerdì, Luglio 30, 2021
Home > Italia > Bimba di 2 mesi in coma a Vercelli, il padre: “Non smetteva di piangere”

Bimba di 2 mesi in coma a Vercelli, il padre: “Non smetteva di piangere”

< img src="https://www.la-notizia.net/vercelli.jpg " alt="vercelli”

VERCELLI – Secondo quanto riportato da Il Corriere della Sera e Repubblica, a Vercelli una bimba sarebbe in coma dopo aver riportato gravi  lesioni solo perché non smetteva di piangere. Il padre avrebbe confessato: “Piangeva, non sapevo come farla smettere”. La piccola, che ha solo 2 mesi e mezzo, è attualmente ricoverata all’ospedale infantile Regina Margherita di Torino in gravissime condizioni. Ha riportato un trauma cranico e ha anche alcune costole rotte. Il padre: “Sono io il responsabile”.  Tuttavia  le indagini continuano anche sugli altri componenti della famiglia.

I genitori della bimba, 34 e 28 anni, sono di Stroppiana, in provincia di Vercelli. Secondo quanto si apprende, questo non è in assoluto il primo ricovero. La prima volta sarebbe accaduto all’inizio di giugno. Ed ora, dopo ben tre ricoveri, di cui il più grave quest’ultimo, le indagini coinvolgono non solo il padre, ma anche la madre e la nonna. Nella propria confessione, il padre ha ammesso di avere “strattonato” la bambina perché “non smetteva di piangere”. E’ sotto accusa per lesioni gravi e maltrattamenti.  La famiglia della piccola non sembrerebbe avere particolari problemi economici. Ma, da quanto si apprende, non comprava il latte in polvere alla piccola pur acquistando gli ultimi modelli di cellulare.

Se non si è in grado di crescere i figli meglio non averli. Ci sono persone che sarebbero in grado di essere ottimi genitori ma non li hanno. Un bimbo è la vita. E la vita va curata e salvaguardata.

l.m.

 

Redazione
La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.