mercoledì, Ottobre 21, 2020
Home > Abruzzo > PROTEZIONE CIVILE: CONTINUA L’ONDATA DI CALORE SULL’ABRUZZO

PROTEZIONE CIVILE: CONTINUA L’ONDATA DI CALORE SULL’ABRUZZO

ondate di calore

L’Aquila – Continua l’ondata di calore sull’Abruzzo. L’alta pressione sul Mediterraneo centro-occidentale mantiene condizioni di tempo bello e stabile su tutta la regione. I venti deboli fanno ristagnare l’umidità nei bassi starti che, specie nelle vallate, aumenta la sensazione di disagio causata dalle alte temperature.

La situazione si manterrà stabile almeno fino a sabato 5 agosto con condizioni afose e temperature massime che potranno superare i 38-39 gradi fino a punte di 40-41 gradi. Da domenica, i dati in possesso del Centro Funzionale d’Abruzzo, indicano un lieve calo delle temperature ed uno più netto all’inizio della prossima settimana in previsione dell’arrivo di una nuova perturbazione atlantica.

La brezza di mare potrà solo in parte mitigare tale situazione sulle località prospicenti il litorale, mentre sulle vallate interne il ristagno d’aria sarà costante, specie nella Valle Peligna, Fucino e Aquilano. Anche l’entroterra costiero, lontano dagli effetti della brezza marina, subirà condizioni di forte disagio, in particolare il Teramano, la Val Pescara, la Val di Sangro ed il Medio Vastese Il Ministero della Salute ha prolungato l’allerta calore di livello 3 (livello massimo) per l’area metropolitana di Pescara fino al 5 agosto. Il Centro Funzionale raccomanda, pertanto, di prestare attenzione, soprattutto se si è soggetti a rischio (anziani, bambini, malati cronici).

Alcune semplici precauzioni possono aiutare a ridurre gli effetti dannosi delle ondate di calore sulla salute come: evitare di uscire di casa nelle ore più calde della giornata, indossare indumenti chiari e leggeri non aderenti e in tessuti naturali (lino, cotone), bere molti liquidi e fare pasti leggeri, preferendo frutta e verdura fresche, frequentare locali climatizzati. Per ulteriori informazioni su come difendersi dalle ondate di calore consultare il sito del Ministero della Salute: http://www.salute.gov.it/portale/caldo/homeCaldo.jsp.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *