lunedì, Ottobre 21, 2019
Home > Italia > Modella inglese rapita e messa all’asta, arrestato carceriere

Modella inglese rapita e messa all’asta, arrestato carceriere

Rapita dopo essere stata attirata nella rete con la proposta di un servizio fotografico a Milano. Una modella inglese di 20 anni è stata prima drogata, poi sequestrata da un polacco di 30 anni appartenente, a suo dire, al “Black death group”, organizzazione del cosiddetto dark web (l’area oscura e illegale della rete).

La giovane è stata trattenuta contro la sua volontà dall’11 al 17 luglio. L’uomo ha messo all’asta la modella con tanto di immagini su internet chiedendo a manager e famiglia un riscatto di 300mila euro in bitcoin, la moneta digitale. Se non avesse ricevuto quanto richiesto, l’avrebbe venduta per fini sessuali. Il colpo di scena avviene dopo una settimana. Non avendo ottenuto la somma, inaspettatamente libera la modella consegnandola al Consolato britannico del capoluogo. Ad attenderlo la polizia che fa scattare le manette. Sembra che Lukasz Pawel Herba, residente in Gran Bretagna, 30 anni, incensurato, avesse programmato tutto da tempo.

 

Alle indagini della Squadra Mobile di Milano per individuare la casa, situata nelle Valli di Lanzo, ha collaborato anche la squadra mobile di Torino. Il rustico si trova in borgata Borgial, frazione di pochi edifici a due chilometri circa da Lemie.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: