sabato, Ottobre 16, 2021
Home > Italia > Pronto soccorso, aggredita in barella: morte cerebrale

Pronto soccorso, aggredita in barella: morte cerebrale

< img src="https://www.la-notizia.net/cerebrale.jpg " alt="cerebrale”

TARANTO – Colpita in barella con un corpo contundente mentre era in attesa di fare una visita.  E’ stata dichiarata la morte cerebrale.

Ora è caccia all’uomo: si ricerca un 40enne attualmente irreperibile, che al momento si era mostrato particolarmente agitato. Violenza e follia pervadono ormai ogni angolo del nostro vivere senza pietà.

L’episodio si è verificato all’interno dell’ospedale Santissima Annunziata di Taranto con un oggetto contundente da un uomo che è poi fuggito.

L’aggressione si sarebbe verificata nella serata di ieri quando la donna, 73 anni, si trovava in uno degli ambienti del pronto soccorso, pare su una barella, e attendeva di essere visitata.

Alcuni testimoni avrebbero visto aggirarsi un uomo particolarmente agitato, che si sarebbe scagliato contro la donna.

Si trovava al pronto soccorso con il figlio e la badante dopo aver accusato un malore. L’aggressione avrebbe avuto luogo qualche ora dopo.

Ora saranno le telecamere di videosorveglianza a supportare le indagini sull’aggressione.

Il figlio si era allontanato un attimo, mentre la donna riposava. Una volta tornato, si è accorto del sangue che colava dalla fronte. Poco dopo è stata dichiarata la morte cerebrale.