lunedì, Ottobre 26, 2020
Home > Abruzzo > L’UNIVERSITÁ DI TERAMO “IN ORBITA”PER LA CURA DELL’OSTEOPOROSI

L’UNIVERSITÁ DI TERAMO “IN ORBITA”PER LA CURA DELL’OSTEOPOROSI

TERAMO – Si è concluso da poche ore sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) l’esperimento SERiSM(Ruolo del Sistema Endocannabinoide nella Riprogrammazione di cellule Staminali in Microgravità) che ha portato ancora una volta nello spazio i colori dell’Università di Teramo, grazie alla partecipazione di Natalia Battista, docente di Biochimica del metabolismo alla Facoltà di Bioscienze dell’ateneo abruzzese. Il progetto SERiSM, selezionato e finanziato dall’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) ha preso parte alla MissioneVITA (Vitalità, Innovazione, Tecnologia, Abilità) ed è stato svolto in collaborazione con Monica Bari e Alessandra Gambacurta dell’Università di Roma “Tor Vergata”  e Mauro Maccarrone del Campus Bio Medico di Roma.

Per Natalia Battista si tratta della terza campagna spaziale, partecipando alle ricerche della missione umana Expedition 52/53 che vede impegnato l’astronauta italiano Paolo Nespoli. E’ stata responsabile con  Monica Bari dell’organizzazione e della preparazione dei campioni presso i laboratori del Kennedy Space Center (KSC) in Florida, USA, messi a loro disposizione dalla NASA.

L’esperimento SERiSM è partito, in collaborazione anche con ESA e NASA, lo scorso 14 agosto a bordo della capsula Dragon dalla storica piattaforma 39A del KSC con un vettore Falcon realizzato dalla Space X ed è stato accolto sulla ISS dal veterano astronauta italiano Paolo Nespoli. All’interno di contenitori appositamente studiati e realizzati dalla Kayser Italia srl, sono state inserite cellule staminali umane derivate da sangue periferico che, una volta raggiunta la ISS, sono state stimolate a differenziarsi in tessuto osseo grazie ad una molecola iniettata attraverso automazione elettronica programmata a terra. I campioni biologici sono stati conservati in RNA later e inseriti per mano dell’astronauta Nespoli nel MELFI (MinusEighty-degreeLaboratory Freezer for ISS).

“Le cellule – spiega Natalia Battista – verranno riportate sulla Terra il prossimo mese per esaminare il ruolo degli endocannabinoidi, molecole simili agli ormoni, nel processo di invecchiamento delle ossa. Lo scopo di questo studio è quello di capire se è possibile riuscire a programmare le staminali in modo da diventare osteoblasti, cioè cellule responsabili della formazione di nuovo tessuto osseo, al fine di aiutare non solo gli astronauti a ripristinare la perdita di densità ossea causata dal periodo trascorso in microgravità, ma anche milioni di persone che soffrono di osteoporosi.”

“E’ un momento da ricordare per l’ Abruzzo – aggiunge la docente dell’Università di Teramo – perchè oltre a SERiSM, è parte della stessa missione anche un esperimento dell’Università di Chieti-Pescara con partner l’Università dell’Aquila.”

 

 

 

 

 

 

 

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *