domenica, luglio 21, 2019
Home > Mondo > L’URAGANO HARVEY FLAGELLA IL TEXAS: ALMENO 10 MORTI

L’URAGANO HARVEY FLAGELLA IL TEXAS: ALMENO 10 MORTI

Al quarto giorno di inondazioni in Texas le previsioni parlano ancora di piogge nelle prossime ore, per quella che e’ oramai chiaramente una delle catastrofi naturali piu’ disastrose della storia degli Stati Uniti. Intanto il bilancio delle vittime e’ salito ad almeno dieci morti. Ma – spiegano le autorita’ – non si ha ancora un’idea chiara di quante siano le persone disperse e quelle ancora bloccate e intrappolate.

ll presidente Donald Trump, che oggi sarà in Texas, ha dichiarato lo stato di emergenza in Louisiana e disposto l’assistenza federale in seguito al passaggio dell’uragano Harvey.

Le autorità temono che sei persone della stessa famiglia siano morte a Houston mentre cercavano di sfuggire all’alluvione dell’uragano Harvey. Si sospetta un’altra vittima a Rockport, sulla costa texana. Se le vittime fossero accertate, il bilancio salirebbe a 12 persone. I soccorsi sono in piena attività negli Usa mentre l’uragano Harvey, ormai declassato a tempesta tropicale, continua a scaricare nell’entroterra texano piogge torrenziali che hanno causato forti allagamenti. “Un evento senza precedenti”, afferma in un tweet il servizio meteo federale americano, secondo cui le piogge potrebbero raggiungere i 127 cm in alcuni luoghi, il livello più alto mai registrato in Texas.


In campo, o meglio in acqua, ci sono migliaia di soccorritori che con gommoni e mezzi speciali stanno setacciando città e villaggi, da Houston a Corpus Christi, alla ricerca di persone in difficoltà, rimaste intrappolate dalle inondazioni. Molte zone devastate sono inaccessibili e le piogge proseguiranno per alcuni giorni, facendo arrivare il livello dell’acqua ad oltre un metro in alcune località.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: