martedì, luglio 16, 2019
Home > Mondo > Il Consiglio di sicurezza Onu: “Basta azioni oltraggiose”. Kim: “E’ solo il preludio”

Il Consiglio di sicurezza Onu: “Basta azioni oltraggiose”. Kim: “E’ solo il preludio”

< img src="https://www.la-notizia.net/il.jpg " alt="il”

Il Consiglio di sicurezza Onu ha condannato i recenti test missilistici della Corea del Nord, incluso quello che ha visto direttamente coinvolto il Giappone, defiendoli “azioni oltraggiose”. Ma ha evidenziato di non essere pronto ad adottare misure più severe contro Pyongyang, che ha indicato Guam come prossimo obiettivo.

I 15 membri del Consiglio di Sicurezza si sono riuniti per quasi quattro ore in una sessione di emergenza per discutere una risposta all’ultimo test della Corea del Nord, che ha lanciato un missile balistico a livello intermedio sull’isola giapponese di Hokkaido. Ed hanno adottato all’unanimità una dichiarazione che condanna l’ultimo lancio e gli altri tre dello scorso sabato, definendoli “non solo una minaccia per l’area ma per tutti gli stati membri delle Nazioni Unite”.

Tuttavia nulla nella dichiarazione indica che il Consiglio di sicurezza sia pronto a rafforzare ulteriormente le otto serie di sanzioni imposte alla Corea del Nord e non è chiaro quale determinazione ulteriore possa essere presa.


Nikki R. Haley, ambasciatore degli Stati Uniti presso le Nazioni Unite, ha dichiarato che “il mondo è unito contro la Corea del Nord”. Ha suggerito una possibile risposta americana, affermando che “gli Stati Uniti non permetteranno che questa aggressione continui “.

Il leader della Corea del Nord, Kim Jong-un, ha autorizzato più di 80 test missilistici da quando ha preso il potere quasi sei anni fa. Ma tutti quei missili finivano nelle acque vicine, perché erano di portata limitata.

 

Kim Jong-un ha annunciato che il regime potrebbe condurre ulteriori test missilistici nel Pacifico.

Il leader della Corea del Nord ha definito l’ultimo test “un preludio dell’attacco a Guam” ed “l’inizio” delle “contromisure risolute” contro le esercitazioni militari congiunte che gli Stati Uniti e la Corea del Sud hanno avviato la scorsa settimana.

 

“Se i lanci precedenti sono stati dei semplici test, questa è stata una dimostrazione realistica di una capacità missilistica balistica a portata intermedia”, ha dichiarato Chang Young-keun, esperto di missili presso la Corea Aerospace University di Seul. “In questo test, il missile della Corea del Nord ha effettivamente volato ad un angolo e ad una traiettoria realistiche”.

Mentre la Corea del Nord continua a testare missili, la Corea del Sud afferma che Pyongyang potrebbe essere tecnicamente preparata a condurre la sesta prova nucleare sotterranea o lanciare un altro missile. La data prevista potrebbe essere il 9 settembre, in coincidenza con una festa nordcoreana chiamata Giorno della Fondazione della Repubblica.

Lucia Mosca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: