mercoledì, Ottobre 27, 2021
Home > Abruzzo > E’ ancora fuoco, il sindaco di Pratola Peligna: “Non vogliamo arrenderci”

E’ ancora fuoco, il sindaco di Pratola Peligna: “Non vogliamo arrenderci”

Questo l’aggiornamento fornito ieri in serata dal sindaco di Pratola Peligna: “Purtroppo la situazione è precipitata e tutta la zona del Colle delle Vacche è stata evacuata . Le fiamme sono troppo alte nonostante un dispiegamento di forze e di lanci aerei notevole.
In questo preciso momento crediamo che il Rifugio sia stato aggredito ed il fuoco abbia attaccato anche tutto quel materiale legnoso esito della slavina del marzo 2015. Non ci siamo mai persi d’animo un attimo mettendoci tutto il cuore e cercando di dare il massimo. Non vogliamo arrenderci”

Parco della Majella ancora in fiamme. Nel suo report sugli incendi boschivi, aggiornato alle 13.30 di oggi, la Sala Operativa Abruzzo dei Vigili del Fuoco ha comunicato che sono ‘attivi’ incendi nell’area Sulmona-Marane-Badia, sul Morrone, con oltre 450 ettari a 600-1800 metri sul livello del mare percorsi dal fuoco e nella zona di Pacentro (L’Aquila) dove 500 ettari tra 700-1600 metri di quota sono attraversati da fiamme. Nel primo caso, dove i roghi proseguono da 12 giorni, i mezzi aerei presenti sono 3 Canadair che hanno effettuato 92 lanci di 5.600 litri di acqua ciascuno; un elicottero S-64 Erickson che ha effettuato 43 lanci di 9.000 litri di acqua ciascuno.

A terra, squadre di 16 vigili del fuoco muniti di 2 autopompe e di 2 pickup; 19 volontari di P.C. muniti di 4 pickup; 10 Carabinieri-Forestali; 20 militari dell’Esercito. Nel secondo caso, sono impegnate squadre a terra di 10 vigili del fuoco muniti di 2 autopompe e di 2 pickup; 6 volontari di P.C. muniti di 2 pickup; 15 militari dell’Esercito. Altri incendi, che il report della Sala Operativa Abruzzo dei Vigili del Fuoco indica come ‘sotto controllo’, interessano e zone di Prezza-Raiano (L’Aquila), con un’area percorsa dal fuoco di 100 ettari a 700 metri di quota, e Tione degli Abruzzi dove cento ettari, nel territorio aquilano, sono percorsi dal fuoco.

A Prezza-Raiano sono presenti un elicottero AB412 che ha effettuato 60 lanci della portata di 900 lt per ogni lancio e, come squadre a terra, 19 vigili del fuoco muniti di 2 autopompe, 2 pickup; 10 volontari di P.C. muniti di n. 4 pickup; 15 militari dell’Esercito. A Tione (le fiamme sono a 800-1000 mt s.l.m. in un’area collinare impervia) sono impegnate squadre a terra: 22 vigili del fuoco muniti di 3 autopompe e di 2 pickup; 6 volontari di P.C. muniti di 2 pickup; 15 militari dell’Esercito.