sabato, Ottobre 24, 2020
Home > Italia > Branco di Rimini, ora si accusano a vicenda

Branco di Rimini, ora si accusano a vicenda

Nuove accuse vengono mosse verso Guerlin Butungu, il  20enne congolese accusato di essere il capo del branco responsabile degli stupri di Rimini. Il giovane nega di aver perpetrato le violenze sessuali ai danni della turista polacca 26enne e della trans peruviana e accusa i tre minori del gruppo. Ma per lui, convalidato l’arresto, è stata confermata la custodia cautelare in carcere.

Uno dei minorenni lo accusa adesso di un tentativo di violenza nei confronti di una ragazza loro amica, avvenuto fuori da un locale di Pesaro. In questo caso gli altri del gruppo sarebbero però riusciti a fermare Butungu e a portarlo via. Su questo episodio la Procura di Rimini ora sta indagando.

Butungu sarebbe stato riconosciuto dalla coppia di Legnano che è stata vittima di un tentativo di violenza sempre a Rimini il 12 agosto scorso. Alla coppia era stato rubato anche un telefonino, ritrovato nella disponibilità del congolese assieme a quello di un’altra coppia aggredita a Rimini la notte delle violenze, nella mezz’ora antecedente al primo episodio.

Elementi che aggravano il quadro accusatorio dei quattro e dimostrerebbero, ogni giorno di più, che il branco aveva ormai un modo di agire consolidato che si dispiegava in rapine e violenze. Gli inquirenti continuano a indagare.

Anche per gli altri tre indagati è stata decretata la custodia cautelare in carcere, in modo che sia impossibile comunicare tra di loro. Si sarebbero alternati nello stupro e nelle botte alla coppia polacca prima, alla trans peruviana poi. Senza pietà. Ora si danno addosso gli uni con gli altri, nell’utopistico tentratiuvo di rimanere impuniti come forse speravano una volta iniziata la fuga.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *