giovedì, Ottobre 22, 2020
Home > Abruzzo > Teramo, Brucchi diffida l’ACS e ribadisce “la Riccitelli farà la sua stagione di prosa”

Teramo, Brucchi diffida l’ACS e ribadisce “la Riccitelli farà la sua stagione di prosa”

Teramo – Continua la diatriba tra l’ACS, gestore del teatro comunale, e la Riccitelli sulla concomitanza di alcune date delle due stagioni di prosa del capoluogo. Il sindaco Maurizio Brucchi è nuovamente intervenuto, questa volta firmando una diffida ad adempiere nei confronti dell’ ACS (Abruzzo Circuito Spettacolo), società che si è aggiudicata la gara per la gestione del Teatro Comunale.

Il gestore dovrà adempiere entro 10 giorni alla delibera di Giunta del 4 agosto, che ha assegnato, come da contratto, giornate gratuite di utilizzo della struttura; nella fattispecie, 15 alla Società della Musica e del Teatro “Primo Riccitelli” e 3 all’Associazione Culturale “Teramo Nostra”.

“Una delibera di Giunta, secondo il Testo Unico, è atto giuridico di un organo collegiale a cui bisogna dare seguito; ma questo evidentemente a qualcuno sfugge – si legge nella nota – L’amministrazione comunale, in diverse occasioni, ha cercato di trovare una soluzione che permettesse a tutte le associazioni culturali del territorio – non ultima la Riccitelli – di poter usufruire dell’unica struttura idonea. Ma l’atteggiamento dell’ACS e dei suoi rappresentanti, è stato sempre di chiusura nei confronti della città e del mondo associazionistico. A questo punto appare chiara la volontà da parte di tale società di azzerare gli effetti della disposizione contrattuale che prevede che a scegliere le giornate gratuite sia appunto l’amministrazione comunale, avocando invece a se stessa la scelta.

L’amministrazione comunale ha comunicato in tempo utile all’ACS, il calendario delle giornate in questione. Il carteggio relativo a tale comunicazione prende il via con una lettera del 27 Aprile 2017, cui si sono aggiunte altre missive e una serie di incontri; in risposta l’amministrazione non ha registrato alcuna diretta comunicazione se non vaghe e non efficaci controproposte.

Ribadiamo che interesse dell’amministrazione comunale, è di fornire alla comunità teramana la più ampia offerta culturale possibile, per cui non si può che apprezzare e giudicare positivamente che siano allestite due stagioni di prosa: una organizzata direttamente dall’ACS e l’altra dalla Riccitelli.

Va peraltro precisato che la situazione sviluppatasi non ha nessuna motivazione politica ma è dettata dal rispetto del territorio e delle istituzioni che in esso operano”.

A conferma della loro posizione il Sindaco Maurizio Brucchi e il Presidente della Provincia Renzo Di Sabatino hanno sottoscritto, così come gli anni passati, l’abbonamento alla stagione allestita dalla “Società della Musica e del Teatro Primo Riccitelli”.

A.S.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *