giovedì, Agosto 13, 2020
Home > Marche > Sisma, accelerazione nella rimozione delle macerie

Sisma, accelerazione nella rimozione delle macerie

< img src="https://www.la-notizia.net/macerie" alt="macerie"

Accelerazione nella rimozione delle macerie nei territori colpiti dal sisma nelle Marche. L’obiettivo è quello di liberare strade pubbliche e piazze, per permettere il raggiungimento di tutte le frazioni e le case soprattutto nei Comuni più colpiti dal sisma. Ma è dovuto trascorrere un intero anno dal terremoto perché si decidesse di imprimere la svolta.

“In totale – spiega L’assessore alla Protezione civile Sciapichetti – le macerie rimosse ad oggi sono più di 150 mila tonnellate. L’operazione di rimozione delle macerie pubbliche permette di dare a tutti la possibilità di raggiungere le proprie abitazioni, tranne le frazioni più colpite come Pescara del Tronto”.

Avviata già da tempo la rimozione delle macerie private. Ogni volta che si iniziano le operazioni si procede con l’avviso ai cittadini che possono scegliere di essere presenti durante i lavori di carico per recuperare già in loco oggetti personali. E’ possibile farlo anche durante le fasi di selezione e cernita nei siti di deposito temporaneo di Monteprandone e Tolentino.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994 al 2015 ha collaborato regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero, Il Resto del Carlino, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Nel 2009 è direttore del quotidiano teramano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Ora direttore della testata giornalistica on line la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com