venerdì, Ottobre 30, 2020
Home > Italia > Noemi, l’autopsia: “lesioni indotte da oggetti diversi”

Noemi, l’autopsia: “lesioni indotte da oggetti diversi”

< img src="https://www.la-notizia.net/autopsia.jpg " alt="autopsia”

L’autopsia sul corpo di Noemi non scioglie i dubbi e non chiarisce in via definitiva la dinamica del delitto. Si parla di “lesioni multiple” sul collo e sulla testa “indotte da mezzi diversi”. La mancanza di chiarezza su quali siano stati i mezzi dipende dallo stato, fortemente compromesso, del corpo della giovane. Si rendono a questo punto necessari esami istologici sui tessuti. Tuttavia su un aspetto è stata fatta chiarezza: non sarebbero presenti segni di colpi di pietra.

Nel corso dell’autopsia, eseguita dal medico legale nominato dalla Procura per i minorenni, Roberto Vaglio, sono stati eseguiti tamponi che verranno inviati al Ris di Roma. L’accertamento sarebbe stato disposto per poter effettuare confronti con il Dna di persone che potrebbero aver avuto un contatto con la vittima. Si svolgerà oggi il funerale a Specchia.

Noemi Durini aveva solo 16 anni. Era sparita da casa senza cellulare né soldi. Era già successo altre volte: la famiglia di lei non approvava il rapporto con il fidanzato. Ma non se n’era mai andata per più di un paio di giorni. E quest’ondata di violenza senza fine, che ormai pervade i legami sentimentali del giorno d’oggi, stavolta ha reciso una vita davvero troppo giovane.

Sulla possibilità di eventuali complici che possano aver aiutato 17enne fidanzato reo confesso dell’omicidio, la Procura ordinaria di Lecce ha indagato formalmente per sequestro di persona e occultamento di cadavere il padre del giovane. Ma tra le due famiglie è ancora scambio di accuse reciproche.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *