martedì, Dicembre 7, 2021
Home > Marche > Sisma, verifiche dal Pm di Ascoli su sms solidali

Sisma, verifiche dal Pm di Ascoli su sms solidali

ASCOLI PICENO – Sisma, verifiche dal Pm di Ascoli Piceno sugli sms solidali. Ad oggi non sembrerebbero aperti fascicoli di indagine presso le procure di Ascoli Piceno e Macerata, le province più colpite dal sisma del 2016, sull’utilizzo dei fondi raccolti (circa 17,5 mln per le Marche) e gestiti dalla Protezione civile nazionale.

Da quello che risulta, non sarebbero stati presentati neanche esposti o denunce, anche se, a quanto appreso dall’ANSA, la procura ascolana avvierà verifiche sommarie per poi valutare se e come procedere.

E’ stato infatti sollevato più di un dubbio sulla competenza territoriale a indagare, visto che la raccolta e la gestione delle donazioni fanno capo al Dipartimento nazionale di Protezione civile.
I progetti da finanziare sono stati concordati, non senza polemiche, dai sindaci del cratere e dalla Regione: otto su nove quelli che hanno superato il vaglio del Comitato dei Garanti, che ha chiesto approfondimenti sul nono progetto, relativo il recupero, anche in chiave turistica, della Grotta sudatoria e della piscina termale di Acquasanta Terme.