domenica, Ottobre 25, 2020
Home > Mondo > Connie e Chris danno vita alla Charlie Gard Foundation

Connie e Chris danno vita alla Charlie Gard Foundation

< img src="https://www.la-notizia.net/gard.jpg" alt="gard"

Il dolore e la sofferenza per la famiglia Gard si sono trasformati in voglia di donare e di aiutare. Dopo la perdita del piccolo Charlie, che le ultime risultanze mediche hanno definito non curabile, i genitori del piccolo hanno deciso di andare avanti e fare per altri quello che non è stato possibile fare per se stessi.  “Il nostro bellissimo Charlie – scrivono su Facebook – è stato benedetto dall’amore di migliaia di sostenitori da tutto il mondo. Siamo incredibilmente grati per il vostro continuo affetto ed il vostro sostegno, e vogliamo cogliere questa occasione per comunicarvi che cosa faremo con i soldi raccolti per la causa di Charlie.

Abbiamo intenzione di dare vita alla Fondazione Charlie Gard: una fondazione che aiuterà gli altri bambini con malattie mitocondriali e malattie infantili rare. Troppi bambini stanno perdendo la loro lotta contro rare condizioni mediche, il che sottolinea la necessità di ulteriori ricerche, e speriamo di riuscire a contribuire attraverso la fondazione di Charlie”. Connie e Chris hanno chiarito quale sarà lo scopo della Charlie Gard Foundation. I coniugi desiderano che l’organizzazione diventi “un fulcro di informazioni per i genitori che possono trovarsi in una situazione come la nostra”. “I genitori – hanno continuato la mamma e il papà di Charlie Gard – devono avere maggiore chiarezza rispetto ai diritti dei genitori quando si tratta di prendere decisioni per salvare i loro figli.

L’accesso al trattamento medico e ai medici esperti non dovrebbe mai essere negato se i fondi sono disponibili. Stiamo esaminando i modi in cui possiamo aiutare a rendere più chiare le cose per famiglie e ospedali”. Di sicuro alla Fondazione del piccolo Charlie continueranno ad essere inviate migliaia e migliaia di donazioni. Il sacrificio del piccolo Charile non sarà inutile.
“Noi riteniamo  – concludono9 Connie e Chris – che la fondazione sarà una bella eredità per Charlie, e speriamo che tutti voi continuerete a sostenerci nell’onorare la vita del nostro piccolo guerriero, aiutando altri bambini e le loro famiglie Dal profondo dei nostri cuori, vi ringraziamo.La squadra c (Connie, Chris e il nostro Angelo Charlie)”.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *