lunedì, Novembre 29, 2021
Home > Italia > Catania, violenza dopo la discoteca: fermati in tre

Catania, violenza dopo la discoteca: fermati in tre

CATANIA –  Si era fidata di uno dei tre ragazzi, che aveva conosciuto in discoteca. Ma si è trattato di una fiducia mal riposta. Il passaggio a casa si è trasformato in uno stupro brutale. Subito dopo è stata abbandonata sul ciglio dlla strada. Vittima una giovane di 25 anni violentata nella notte tra sabato e domenica a Misterbianco. I tre catanesi di 36, 34 e 23 anni, sono stati fermati dai carabinieri per violenza sessuale. L’inchiesta è coordinata dal procuratore di Catania, Carmelo Zuccaro, dall’aggiunto Marisa Scavo e dal sostituto Fabio Regolo.

La vicena ha avuto inizio alla discoteca “Vecchia Dogana”.  La 25enne, secondo quanto ricostruito, avvea deciso di trascorrere la serata in discoteca insieme ad a una persona conosciuta su un social network.

Dopo aver fatto conoscenza con un ragazzo in pista la ragazza aveva accettato di essere riaccompagnata a casa ma appena salita nell’auto ha trovato gli altri due già all’interno dell’auto. E’ stata portata in campagna, a Misterbianco, dove ha subito l’abuso.

A lanciare l’allarme un passante, che le ha prestato il primo soccorso ed ha allertato le forze dell’ordine.
La ragazza è stata portata in ambulanza all’ospedale Garibaldi di Catania, dove è stata ricoverata. I carabinieri hanno sequestrato i cellulari dei tre fermati: conterrebbero dei filmati girati durante la notte.