venerdì, Ottobre 30, 2020
Home > Abruzzo > BIBILOTECHE AUDIO: AL VIA PROPOSTA INNOVATIVA 4.0 2 ANNI DOPO

BIBILOTECHE AUDIO: AL VIA PROPOSTA INNOVATIVA 4.0 2 ANNI DOPO

AVEZZANO – Realizzare nel comprensorio aquilano una sala insonorizzata per registrare il contenuto dei libri, incentivare le ‘biblioteche audio’ affinché siano fruibili da chiunque; creare un server per fare un formato digitalizzato delle copie dei volumi; inserire nella didascalia la denominazione Unione Italiana Cechi ed Ipovedenti (UICI), incentivare il gruppo di lettori, anche con un corso di dizione.

A 2 anni di distanza dalla presentazione di ‘Abruzzo in audio’, sinergia tra Regione – Dipartimento Cultura e Turismo – e Associazione Ciechi e Ipovedenti d’Abruzzo, Associazione Italiana Maestri Cattolici sezione Abruzzo e volontari ‘Donatori di voce’ (gruppo di Sulmona) la proposta arriva da Americo Montanaro, ipovedente, membro del Consiglio Provinciale UICI AQ e Vice Presidente Regionale dell’associazione per facilitare la registrazione del contenuto – in camera insonorizzata – e la fruizione dei libri a tutti indistintamente.

Viene accolta, inoltre,positivamente dal Direttore del Dipartimento, Giancarlo Zappacosta:’Un segnale di crescita civile – per il Direttore Zappacosta – non solo culturale e non solo mirato alla valorizzazione turistica e paesaggistica del territorio’. I volontari, sinora, registrano l’audio nelle proprie abitazioni ove i suoni delle attività esterne possano creare disturbo all’ascolto. ‘Un segnale di crescita civile – per il Direttore Zappacosta – non solo culturale e non solo mirato alla valorizzazione turistica e paesaggistica del territorio’.

‘Abruzzo in audio’ consente ad ogni Sindaco abruzzese di offrire, ai partner del progetto, un testo sulla cultura del proprio paese, da inserire in file audio raccolti in cofanetti. Hanno aderito sinora il Comune di Avezzano e la locale Associazione Antiqua, i Comuni di: Gioia, Pescina, Tagliacozzo, Ortucchio, Trasacco, San benedetto dei Marsi, Canistro, Castellafiume, Cappadocia, Oricola, Rocca di Botte, Luco dei Marsi, Lecce nei Marsi, Collelongo, Collarmele. La storia è nata 10 anni fa quando la sezione UICI del capoluogo propose, all’ufficio di rappresentanza di Sulmona, un corso di lettura, fatto da attori professionisti a cui gradualmente si sono iscritti lettori volontari. Ora sono 15 i lettori volontari che prestano la loro voce per chi non può vedere.

Sono 3 le sedi del comprensorio aquilano: la sede Intercomunale di Avezzano, l’ufficio di rappresentanza di Sulmona, L’Aquila sede del Consiglio Provinciale. Ad Avezzano la sede comprende 35 Comuni. Preziosa è stata nella Marsica la collaborazione di Antiqua che ha fornito alla sezione UICII del capoluogo marsicano i testi storici provenienti dai Comuni limitrofi che ora non si stampano più. L’attività è finalizzata alla salvaguardia di opere di artisti locali o inerenti la storiografia del posto.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *