mercoledì, Ottobre 21, 2020
Home > Mondo > CALIFORNIA DIVORATA DALLE FIAMME, ALMENO 10 MORTI

CALIFORNIA DIVORATA DALLE FIAMME, ALMENO 10 MORTI

< img src="https://www.la-notizia.net/california.jpg " alt="california”

La California va a fuoco nel peggior incendio mai ricordato. Morte tra le fiamme almeno dieci persone; 20mila sono state evacuate. Il rogo ha divorato per tutta la notte otto contee, distruggendo almeno 10mila acri di terreno.

A rendere la situazione ancora più drammatica sono stati il  vento e le elevate temperature. “Nella zona di San Francisco la vera estate e’ a fine settembre e inizio ottobre, quando c’e’ caldo e secco”, ha spiegato l’esperto del National Weather Service, Matt Mehle. E infatti, questo periodo dell’anno e’ quello in cui si verificano gli incendi più gravi in California. Il peggiore della storia recente nello stato è avvenuto nella contea di San Diego nell’ottobre del 2003, quando vennero distrutte oltre 2.800 case, e sempre nella stessa contea, nell’ottobre 2007, un altro ne distrusse più di 1.600.

Questo verrà ricordato come l’incendio più drammatico della storia del paese. E le immagini che gli abitanti della California avranno per sempre impresse nella loro mente saranno quelle degli alberi che bruciano, delle fiamme che divampano, ma, soprattutto, non dimenticheranno mai la paura di rimanere avviluppati nel fuoco. Divorati dal fuoco anche i vigneti della Napa Valley, la regione nel nord della California conosciuta in tutto il mondo per la sua produzione vinicola. Il governatore dello stato, Jerry Brown, ha dichiarato lo stato di emergenza e ha mobilitato la Guardia Nazionale dopo che una serie di violenti incendi sta devastando la zona a nord di San Francisco.

Almeno 1.500 edifici fra abitazioni e strutture commerciali sono già andati distrutti in diverse contee, incluse Napa e Sonoma, e le autorità hanno ordinato l’evacuazione di circa 20mila persone (tra cui oltre 200 pazienti di un ospedale).
“E’ un inferno, non avevo visto nulla di simile prima d’ora”, ha raccontato Marian Williams, che e’ scappata insieme ai vicini prima dell’alba dalla cittadina di Kenwood. “Gli alberi bruciavano come torce”, ha precisato.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *