martedì, Ottobre 20, 2020
Home > Marche > CENTRI PER L’IMPIEGO: APPROVATA CONVENZIONE PER 15 MILIONI DI EURO

CENTRI PER L’IMPIEGO: APPROVATA CONVENZIONE PER 15 MILIONI DI EURO

Oltre 15 milioni di euro alle Province destinati ai 13 Centri per l’impiego marchigiani per coprire i costi del personale relativi al 2017 e per i nuovi progetti di riorganizzazione del servizio. E’ quanto prevede lo schema di Convenzione tra Ministero del Lavoro e Regione Marche relativa alla regolazione dei rapporti per la gestione dei servizi per il lavoro e le politiche attive approvato oggi dalla giunta su proposta dell’assessore al lavoro e alla Formazione Loretta Bravi.

Il provvedimento fa seguito al riparto delle risorse, effettuato dal Ministero del Lavoro tra le Regioni, finalizzato al contributo, pari a 2/3, sui costi 2017 del personale a tempo indeterminato, giuridicamente dipendente dalle Province, impegnato nei Centri impiego. Per la nostra Regione l’importo previsto è pari a 10.130.241 euro.

L’assegnazione e la successiva erogazione di tale importo sono subordinate alla sottoscrizione della Convenzione approvata oggi. La Regione, attraverso progetti di potenziamento, dal canto suo, sostiene i centri per l’impiego con un primo investimento pari ad 5.065.120,50 euro a valere sul POR Marche FSE 2014/2020.

“In questa fase di transizione molto delicata – spiega l’assessore Bravi – vanno tenuti in considerazione alcuni aspetti fondamentali: il potenziamento dei servizi, la stabilizzazione del personale ed il rispetto della territorialità. Ora, garantita la certezza delle risorse nazionali e regionali con questa Convenzione, l’impegno è quello di migliorare l’efficienza e l’efficacia dei servizi territoriali pubblici per l’impiego semplificando e uniformando le procedure amministrative. Vanno inoltre garantite l’uguaglianza e l’imparzialità di trattamento attraverso l’applicazione di standard uniformi di servizio ed è essenziale promuovere un rapporto continuo e strutturato, omogeneo a livello regionale, tra le categorie del mercato del lavoro, le scuole e le università”.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *