venerdì, Ottobre 22, 2021
Home > Mondo > La sua auto esplode: muore giornalista maltese ritenuta scomoda

La sua auto esplode: muore giornalista maltese ritenuta scomoda

< img src="https://www.la-notizia.net/giornalista.jpg" alt="giornalista"

Uccisa giornalista maltese a Bidnija, nelle vicinanze della sua abitazione. Si tratta di Daphne Caruana Galizia, 53 anni, che ha perso la vita nel corso di una esplosione che ha fatto andare a fuoco la sua auto. Era specializzata in giornalismo investigativo. La donna aveva ricevuto di recente diverse minacce di morte. Aveva presentato regolare denuncia due settimane fa. Aveva effettuato indagini in relazione agli scandali finanziari “Panama papers” e “Malta files”.

La polizia avrebbe identificato l’auto della donna intorno alle tre del pomeriggio. Il cadavere  è stato sbalzato all’esterno dell’abitacolo ed il corpo non è ancora stato riconosciuto ufficialmente.

Aveva lavorato nel mondo patinato della carta stampata (Sunday Times of Malta, Malta Indipendent, Taste&Fair), ma non le bastava: fece la differenza con gli articoli postati sul suo blog personale, Running. Il suo obiettivo era quello di perseguire “un giornalismo libero”, ideale che le ha provocato non pochi fastidi con la giustizia.

La cronista era in effeti nota per le accuse di corruzione avanzate nei confronti del primo ministro maltese, Joseph Muscat. Secondo la giornalista, dietro la compagnia pertrolifera Egrant, una delle aziende coinvolte nel caso “Panama papers” ci sarebbe la moglie del premier, Michelle. Galizia, secondo quanto emerso nel corso delle ultime ore, avrebbe effettuato indagini anche relativamente al dossier “Maltafiles”, lo scandalo finanziario che vede coinvolti alcuni personaggi pubblici italiani.