sabato, Agosto 15, 2020
Home > Italia > Roma e non solo: in migliaia alla manifestazione contro lo Ius Soli

Roma e non solo: in migliaia alla manifestazione contro lo Ius Soli

< img src="https://www.la-notizia.net/contro.jpg" alt="contro"

Protagonista del sabato romano del 14 ottobre è stata la prevista manifestazione contro la proposta del Governo dello Jus Soli. L’iniziativa è stata organizzata dal Movimento Nazionale per la Sovranità e vi hanno preso parte delegazioni di Forza Italia e Lega, attraverso autorevoli rappresentanti, giovani ed esponenti di numerosi sindacati.

Ad accompagnare il corteo convocato a Piazza della Repubblica alle ore 15, alcune decine di migliaia di persone di varia estrazione culturale, ma assolutamente compatta nel voler manifestare contro l’invasione che l’Italia, con la complicità del Governo, sta subendo da questi ultimi anni.

Una sfilata ordinata e composta che ad un certo punto ha ottenuto anche il sostegno e la partecipazione di numerosi turisti che dopo essersi informati e consapevoli delle difficoltà e delle problematiche che gli Italiani stanno affrontando, non hanno lesinato la loro solidarietà e speranza nella risoluzione del problema che oramai è sotto gli occhi di tutto il mondo.

Numerosissime le foto che questi turisti hanno voluto fare con i manifestanti, fattore che indica chiaramente il disteso e dialogante clima e che non ha mai creato problemi di  ordine pubblico.

Ripresa anche la volontà della piazza a non volere lo Jus Soli. Ad accogliere i manifestanti al termine del corteo Gianni Alemanno e Francesco Storace i quali hanno ringraziato tutti i partecipanti ribadendo l’importanza di questa manifestazione e lasciando al parola ad i numerosissimi rappresentanti delle varie delegazioni, di cui riportiamo la frase del Rappresentante degli Immigrati Regolari che hanno ottenuto la Cittadinanza Italiana: “Sono contro lo Jus Soli perché io la cittadinanza Italiana l’ho voluta e me la sono sudata, impegnandomi a rispettare e difendere la costituzione, le tradizioni e le leggi del popolo Italiano, e non mi è caduta dal cielo”.

E’ stata tuttavia notata la mancanza di rappresentanti di Fratelli D’Italia, che avrebbe completato la presenza di tutta la destra, dando una immagine di unione di intenti.

Da sottolineare il fatto che mentre in piazza sfilavano migliaia di persone, poco distante,  alla celebrazione della festa dei 10 anni del PD, l’attuale Segretario Matteo Renzi ex Premier e l’attuale Capo del Governo Gentiloni, davanti ad un centinaio di persone, promettevano invece l’approvazione in Parlamento dello Jus Soli, mettendo di fatto a dura prova la tenuta democratica del paese che invece la rifiuta.

Rifletta bene il Governo prima di compiere un atto, frutto di una ideologica idea non voluta dal popolo, ricordandosi bene che non stanno governando con i voti espressi dai cittadini che invece hanno esigenze diverse e che loro si rifiutano di ascoltare.

Nel mentre anche a Jesi, ad opera di Forza nuova, si è operata la raccolta firme dei militanti marchigiani contro l’approvazione della proposta di legge sullo Ius Soli.

Nella mattinata di ieri un gruppo di militanti del movimento nazionalista ha incontrato i residenti del comune marchigiano dove , in poco più di due ore, hanno raccolto un centinaio di firme.

“Un successo per il nostro movimento, che registra in ogni città una grande partecipazione da parte della cittadinanza – ha fatto sapere il coordinatore regionale di Forza Nuova Andrea Tarsi – Anche a Jesi i cittadini si sono dimostrati interessati ad ascoltare le nostre istanze ed a partecipare attivamente firmando la petizione. Forza Nuova rimarrà saldamente in opposizione alla proposta di legge sullo Ius Soli, in base al cui principio si riconoscerà la cittadinanza italiana a chi è ‘nato nel territorio della repubblica da genitori stranieri, di cui almeno uno sia residente legalmente in Italia’ permettendo, di fatto la cittadinanza anche se uno dei due genitori dovesse essere clandestino. Una vergogna!”.

“La presenza attiva di tutti i cittadini che si sono fermati con noi – continua Tarsi – ci da forza e ci fa capire che stiamo procedendo nella direzione giusta. Entro dicembre apriremo anche a Jesi una nuova sede di Forza Nuova – conclude il Forzanovista – convinti che possa diventare un punto di riferimento per chi è disposto a scendere in strada con noi per difendere la nostra Patria da questa invasione programmata”.

 

Ettore Lembo

 

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994 al 2015 ha collaborato regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero, Il Resto del Carlino, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Nel 2009 è direttore del quotidiano teramano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Ora direttore della testata giornalistica on line la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com