sabato, Ottobre 24, 2020
Home > Italia > Marcia dei Patrioti, Fiore consegna appello per libertà di manifestazione

Marcia dei Patrioti, Fiore consegna appello per libertà di manifestazione

< img src="https://www.la-notizia.net/fiore.jpg" alt="fiore"

Marcia dei patrioti,28 ottobre: Roberto Fiore ha consegnato al Viminale l’appello per la libertà di manifestazione sottoscritto tra gli altri dall’Onorevole La Russa e dal Generale Bertolini. Ora Forza Nuova attende risposta dal ministro Marco Minniti.

“Non è stata assolutamente ritirata  – si legge sulla pagina Facebook del movimento – la richiesta di manifestare il 28/10 a Roma. Da persone responsabili abbiamo da giorni in corso una trattativa con la Questura per evitare che quella giornata sia segnata da violenze e disordini.

La notizia del giorno è quella dell’appello a Minniti perché revochi il diniego per la manifestazione del 28, appello che in questo momento è stato firmato da decine di personalità importanti fra i quali l’onorevole La Russa e il Generale Bertolini”.

“Trovo antistorico e fuori luogo  – ha dichiarato a questo proposito Ignazio La Russa, deputato di Fratelli d’Italia  – vietare oggi una manifestazione di un movimento come Forza Nuova che è legalmente riconosciuto da 20 anni e che prende parte a tutte le competizioni elettorali. Per questa ragione e pur sapendo che in molti grideranno allo scandalo, in forza a quel ‘politically correct’ che non mi appartiene e non mi apparterrà mai, ho deciso di firmare l’appello di Forza Nuova al ministro dell’Interno Minniti affinché autorizzi la manifestazione del prossimo 28 ottobre a Roma.

L’Italia dimostri in questa occasione di aver lasciato alle spalle una lunga storia fatta di divisioni e di molti lutti. Si garantisca a tutti i cittadini, nel rispetto dell’ordine pubblico e della sicurezza, la libertà di espressione. Di qualunque colore politico essi siano. Perché quando si limita la libertà a qualcuno la si limita a tutti”.

“Ritengo che dopo 95 anni dalla marcia  – aveva già dichiarato Roberto Fiore – su Roma, ciò che è stato proibito per le generazioni passate e per la mia non lo possa essere più per la generazione dei miei figli, che con Forza Nuova o senza Forza Nuova vogliono manifestare un qualsiasi 28 ottobre dell’anno”.

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *