domenica, Ottobre 25, 2020
Home > Italia > Turista ucciso da un capitello a Santa Croce, potevano morire in molti

Turista ucciso da un capitello a Santa Croce, potevano morire in molti

< img src="https://www.la-notizia.net/santa-croce.jpg" alt="santa croce"

Una tragedia non incolpevole, che non è possibile attribuire esclusivamente alla sfortuna. La Procura sta indagando e si dovrà risalire ai eventuali titolari di responsabilità. Un turista catalano è stato colpito ieri pomeriggio sotto gli occhi della moglie da un capitello staccatosi da una trave della navata da un’altezza di trenta metri nella basilica di Santa Croce a Firenze. Si è accasciato al suolo ed è morto. Daniel Testor Schnell, 52enne di Barcellona, è deceduto sul colpo. In relazione alla vicenda  la Procura di Firenze ha aperto un fascicolo per omicidio colposo, al momento senza indagati, e ha posto sotto sequestro l’area della basilica dove si è verificato l’episodio. Ma poteva andare ancora peggio. “Ero li’ 10 minuti prima, perché è successo proprio nel punto dove ci fermiamo sempre a spiegare” racconta una guida turistica, ancora sconvolta per quando accaduto.

L’uomo è stato colpito da un “peduccio”, una struttura in pietra simile a un arco, che serve per aumentare la base di appoggio delle strutture lignee che compongono il soffitto a capriate della basilica. Il fatto si è verificato poco dopo le 14,30. Sconvolta e per ore in lacrime la moglie. “La mia vita – ha continuato a ripetere – è cambiata in un istante”.  “Lui stava leggendo – ha dichiarato – , io ero girata. Ho sentito quel rumore, l’ho visto a terra”. Mentre il corpo del coniuge veniva portato via, lei è rimasta nella basilica, soccorsa dagli psicologi della polizia municipale giunti sul posto.

In stato di choc anche anche una custode in servizio nella basilica, che avrebbe accusato un lieve malore. Sul luogo dell’incidente anche la pm titolare dell’inchiesta, Benedetta Foti. Le indagini dovranno ora appurare eventuali responsabilità o omissioni per quanto concerne la cura dell’edificio.L’Opera di Santa Croce ha tuttavia reso noto di aver effettuato gli ultimi controlli una settimana fa. Una gru è stata portata nella chiesa con un sistema di passerelle, per consentire ai tecnici di effettuare le verifiche del caso e le operazioni di messa in sicurezza del punto in cui si è staccato il grosso peduccio in pietra. La struttura, lunga quasi mezzo metro, avrebbe potuto travolgere anche più persone. Ora per la moglie del turista deceduto si apre purtroppo un capitolo fatto di dolore e di domande alle quali solo il tempo e le indagini potranno dare risposta.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *