martedì, Ottobre 20, 2020
Home > Abruzzo > Civitella del Tronto, arriva “Borghi del Cuore” per la rinascita dei territori

Civitella del Tronto, arriva “Borghi del Cuore” per la rinascita dei territori

Civitella del Tronto – Si terrà il prossimo 25 ottobre 2017 a partire dalle ore 16 presso la Sala Consiliare del Comune di Civitella del Tronto l’iniziativa “Borghi Del Cuore – Cooperazione Per la Comunita’”.

L’iniziativa – nell’ambito del più ampio “Viaggio Italiano”, promosso dal Mibact, da diciotto Regioni Italiane – capofila Emilia Romagna, con le associazioni I Borghi più Belli d’Italia, I Borghi Autentici d’Italia, Bandiera Arancione e con i borghi dichiarati Gioielli d’Italia – coinvolge 15 Borghi colpiti dal sisma nelle Regioni Lazio, Abruzzo, Umbria e Marche.

Il progetto ha come obiettivo la riattivazione del tessuto sociale e turistico dei borghi tramite le cooperative di comunità, strumento ideale perché gli abitanti dei territori diventino protagonisti della rinascita e dello sviluppo locale.

L’impegno, infatti, è di lavorare insieme ai territori: coinvolgimento dei cittadini, elaborazione partecipata delle idee, protagonismo dei giovani, solidarietà, auto imprenditorialità. Sono queste le basi su cui si muoverà l’azione della cooperazione, partendo dal ricco patrimonio materiale ed immateriale dei borghi storici, dal paesaggio e dall’ambiente.

La giornata si aprirà con i saluti istituzionali del sindaco di Civitella del Tronto Cristina Di Pietro e di Eliodoro D’Orazio, Presidente Slowfood Abruzzo. Ha dato la sua disponibilità Giovanni Lolli, vice presidente Regione Abruzzo. Parteciperanno per l’Alleanza delle Cooperative Italiane Massimo Gottifredi, del settore turismo e Giovanni Teneggi esperto di cooperative di comunità. Si proseguirà con l’intervento di Massimiliano Monetti, Alleanza Cooperative Italiane Abruzzo, che attiverà un dibattito con i partecipanti e illustrerà la rete delle cooperative per l’Abruzzo. A seguire le esperienze delle cooperative di comunità “I Briganti di Cerreto” e “Valle dei Cavalieri”, che da molti anni portano avanti con successo la valorizzazione di luoghi dell’appennino reggiano contrastando il fenomeno dello spopolamento.

Le conclusioni, lasciate ad Andrea Ferraris, presidente Alleanza Cooperative Italiane Turismo e Beni Culturali, spiega “La cooperazione può essere una strada importante per la ripresa delle zone terremotateCon uno sguardo attento ai giovani che potranno trovare soprattutto nello strumento delle cooperative di Comunità una risposta concreta alla voglia di rilancio che proviene da questi territori. Le cooperative possono essere un contenitore per tutte quelle attività che vogliono raccontare, narrare, rendere protagonisti questi Borghi italiani che meritano una nuova opportunità anche nell’ambito del turismo, della promozione delle eccellenze agroalimentari e artigianali, più in generale della loro cultura. Sono territori ricchi di storia, di tradizioni che meritano di essere sostenuti. La cooperazione è a fianco di queste regioni e di questi Borghi, ‘con il cuore’ come cita il titolo della giornata. Insieme è possibile guardare avanti con fiducia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *