lunedì, Ottobre 26, 2020
Home > Abruzzo > Venerdì tutti al ristorante Il Faro di Alba Adriatica: si cena con “Canapa dinner”

Venerdì tutti al ristorante Il Faro di Alba Adriatica: si cena con “Canapa dinner”

Venerdì 27 ottobre il ristorante trattoria Il Faro proporrà “Canapa Dinner”, una particolare, simpatica e salutare cena a base di canapa. L’evento è stato organizzato dal poliedrico regista Maurizio Bargiacchi. Tutte le informazioni sono disponibili su www.canapapoint.it. Sarà ospite d’eccezione il noto Dott. Green.

Quando pensiamo alla canapa, pensiamo all’industria tessile, che dalla canapa ricava vestiti e borse, oltre alla celebre cannabis. Quest’ultima deriva da specie di canapa con alto contenuto di THC (tetraidrocannabinolo), la sostanza psicoattiva che è il principio attivo della cannabis.

Tuttavia esistono molte altre specie di canapa con un contenuto di THC molto ridotto, che permettono di usufruire dei superpoteri di questa pianta anche a livello alimentare. I semi di canapa sono infatti praticamente un superfood. Contengono infatti:

  • grandi quantità di proteine nobili (ossia raccolgono tutti gli amminoacidi essenziali al corretto funzionamento del corpo umano
  • numerose vitamine, tra cui A, E, B1, B2, PP, C..;
  • sali minerali come ferro, calcio, magnesio, potassio, fosforo.

La maggior parte dei grassi è costituito da omega3 ed omega6 e sono presenti anche la lecitina, che aiuta il metabolismo dei grassi e numerosi fitonutrienti. I semi di canapa hanno inotre incredibili proprietà terapeutiche:

  • posseggono proprietà antinfiammatorie ed antiossidanti
  • rinforzano il sistema nervoso
  • combattono diverse malattie respiratorie (asma, sinusite, tracheite), della pelle (eczemi, acne), cardiovascolari, colesterolo, artrosi e arteriosclerosi

Questi semi possono essere utilizzati in cucina in svariati modi: per arricchire insalate, preparare pane, pasta e biscotti, ma anche pesti e salse. Macinandoli finemente, si ricava la relativa farina di canapa. Inoltre dai semi di canapa si ricava un pregiato olio, usato per condimenti a  crudo, o per profumare un piatto dopo la cottura. E’ possibile produrre in casa anche il latte di canapa: è sufficiente frullare 1 parte di semi e 3 parti di acqua. Per chi temesse la presenza di THC, bisogna considerare che per sentirne gli effetti si dovrebbe bere dai 5 ai 9 litri di olio al giorno.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *