sabato, Ottobre 31, 2020
Home > Abruzzo > L’Aquila, furto in abitazione: arrestato uomo originario del Bangladesh

L’Aquila, furto in abitazione: arrestato uomo originario del Bangladesh

carceri

L’Aquila – Nella giornata del 23 ottobre la Squadra Volante, unitamente a personale del Reparto Mobile di Roma, ha tratto in arresto P. A., 30enne italiano, originario  del Bangladesh  per  furto in abitazione aggravato .

Infatti, nel pomeriggio, a seguito di segnalazione al 113, personale della Squadra Volante è intervenuto in una abitazione in zona Villa Comunale, dove poco prima un uomo , forzando la porta d’ingresso si era introdotto all’interno e mettendo a soqquadro tutte le stanze  riusciva  ad impossessarsi di una divisa da guardia particolare giurata, dandosi  alla fuga una volta vistosi scoperto dalla proprietaria che stava rincasando.

Nell’abitazione gli agenti hanno rinvenuto un coltello della lunghezza di 32cm e un cacciavite utilizzati dal malvivente per forzare la porta d’ingresso.

Grazie alla dettagliata descrizione del malvivente fornita dalla donna sono scattate subito le ricerche   che hanno portato gli operatori della Squadra Volante coadiuvati dal  Reparto Mobile di Roma, impegnato in specifici servizi di antisciacallaggio nelle zone colpite dal sisma,  a  rintracciare il responsabile  sulla SS17 ovest e a trarlo in arresto.

Il malvivente è stato posto a disposizione del Sostituto Procuratore Fabio PICUTI, e dovrà rispondere di furto in abitazione aggravato e porto di strumenti atti ad offendere.

All’esito del processo per direttissima, svoltosi nella mattinata di ieri, il 30enne è stato condannato alla pena di un anno e dieci mesi di reclusione ed, inoltre, allo stesso è stato notificato il divieto del Questore di fare ritorno nel comune dell’Aquila per i prossimi tre anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *