venerdì, Ottobre 30, 2020
Home > Abruzzo > Sulmona, poliziotto penitenziario brutalmente aggredito da tunisino agli arresti

Sulmona, poliziotto penitenziario brutalmente aggredito da tunisino agli arresti

terracina
Sulmona – “Sono venuto a conoscenza di una brutale aggressione subita da un assistente capo di polizia penitenziaria, all’interno del carcere di Sulmona, ad opera di un immigrato tunisino presumibilmente senza  fissa dimora – a riferirlo è Mauro Nardella segretario generale territoriale Uil PA Polizia penitenziaria.
Il collega, 50 anni, amato e stimato da tutti per la sua innata umanità e professionalita’  sembrerebbe essere stato colpito da due violenti pugni sferrati con inaudita ferocia e senza alcun tipo di preavviso – precisa il sindacalista – stiamo pagando maledettamente la carenza di poliziotti.
Ad un organico gia’ fortemente deficitario si aggiungeranno purtroppo altre 9 defezioni legate alla vincita di un concorso per vice ispettori e che non saranno riassegnate a Sulmona – sottolinea Nardella – Attualmente il collega si trova presso il locale pronto soccorso con una vistosa ferita lacero – contusa e una forte fuoriuscita di sangue. La prognosi è riservata – continua Nardella – Al collega, espressione massima di bontà, a nome mio e della UIL faccio pervenire i migliori auguri di pronta guarigione”.
Mauro Nardella
Segretario Generale Territoriale UIL PA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *