giovedì, 9 Aprile, 2020
Home > Abruzzo > Teramo, Cocciolito “La Riccitelli non si arrende”

Teramo, Cocciolito “La Riccitelli non si arrende”

Teramo – Una dura battaglia quella per il Teatro Comunale, combattuta aspramente in questi mesi dalle due società che si contendono il primato della stagione di prosa in città. Oggi la Riccitelli ha annunciato che sposterà la sua stagione al Palazzetto dello Sport di San Nicolò a Tordino, sarà l’epilogo? Certo è che le autorità cittadine e gli stessi teramani si sono trovati schierati per l’una e l’altra parte di fronte ad una disputa inverosimile in una città che annaspa ogni giorno di più.

Il presidente della “Primo Riccitelli”, Maurizio Cocciolito, in queste ore, ha lasciato al suo profilo fb le sue considerazioni e spiegazioni sugli ultimi accadimenti rivolgendosi ai tanti che, anche nell’incertezza,  hanno deciso di rinnovare l’abbonamento alla stagione di prosa.

“Care amiche, cari amici, cari tutti,
siamo in un momento davvero particolare della storia di questa Società.
Per la prima volta in 39 anni di storia e di attività, alla Riccitelli viene impedito l’accesso al Teatro Comunale.
Le motivazioni normative e amministrative saranno definite nelle opportune sedi legali, quelle etiche nel cuore e nella mente di ciascuno di noi.
Abbiamo combattuto e lottato per far valere diritti che pensavamo non dovessero essere difesi, abbiamo combattuto e lottato per ricordare che mai in una società civile e democratica si possono chiudere le porte di un teatro anziché aprirle. Abbiamo combattuto e lottato….e il 7 novembre ormai prossimo ci consegna una realtà tristemente condizionata dai muri e dalle barriere piuttosto che dalla competizione aperta e leale.
Ma la Riccitelli non si arrende, combattiva come sempre e più di sempre e, in pochissimo tempo, ha trovato una sede alternativa dove attuare la Stagione di Prosa senza che questo diventi un rimedio. Se non possiamo entrare al Teatro Comunale, porteremo noi il teatro altrove, dove non si era mai pensato finora, e faremo la nostra Stagione al Palazzetto dello Sport di San Nicolò a Tordino.
Sia chiaro, non portiamo il nostro pubblico in un Palazzetto dello Sport ma proviamo a portare il Palazzetto dello Sport a teatro facendo quanto necessario per rendere compatibile quello spazio con lo spettacolo teatrale, per rendere il più possibile accogliente e funzionale quella struttura, per offrire al teatro uno spazio diverso, per continuare ad affascinare ed emozionare. Perchè la magia del teatro è frutto di quella tensione che si crea tra attori e pubblico, e quando si spengono le luci tutto il mondo si eclissa e quello che conta davvero avviene sul palcoscenico che diventa tutto il mondo. E questo mondo non può soffocarlo nessun divieto e non abita solo la casa di qualcuno che delle chiavi ha fatto muro.
E’ la nostra dichiarazione d’amore al teatro, ai suoi artisti e, soprattutto, a voi, pubblico straordinario e meraviglioso, che ci avete seguito sin qui, che avete creduto in noi, che avete saputo pazientare e aspettare e ora, insieme a noi, vi preparate a vivere la nuova Stagione.
Nel corso dei prossimi giorni la Riccitelli sarà a disposizione di quanti vorranno delucidazioni e chiarimenti, illustrando i dettagli tecnici e le caratteristiche del teatro che si andrà a creare in un ambito e con modalità sicuramente inconsuete ma non per questo meno funzionali o accattivanti. Intanto, ai molti forse anche giustamente preoccupati di un cambiamento di tale portata, anticipiamo qualche dettaglio e alcune curiosità: ci sarà un palco di 12m x14m, quindi più grande di quello del Comunale, poltroncine di stoffa e non di plastica, servizio bar e servizio guardaroba, un servizio navetta per gli abbonati che non vogliono o non possono muoversi autonomamente e un servizio navetta specifico per gli studenti, nonché comodi parcheggi per chi si muoverà con il proprio mezzo.
Come dire…potremo stare persino meglio!
Grazie a tutti, dal profondo del cuore e di un animo lacerato da accadimenti che posso solo definire grotteschi, surreali. Ma è nei momenti più difficili che dobbiamo far venire fuori il meglio di noi, ed è quello che stiamo provando a fare, con voi.
E dopo tante battaglie, insieme, riusciremo a vincere anche questa!
Ci vediamo il 7 novembre, in un Palasport completamente trasformato e che non riconoscerete, con Gabriele Lavia che non ha esitato ad accettare questo cambiamento e che saprà regalarci tre indimenticabili appuntamenti col grande Teatro!” Maurizio Cocciolito

Alessia Stranieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *