lunedì, Novembre 29, 2021
Home > Italia > Meningite killer a Rozzano, Ciatdm: “Chiediamo analisi prevaccinali”

Meningite killer a Rozzano, Ciatdm: “Chiediamo analisi prevaccinali”

< img src="https://www.la-notizia.net/meningite" alt="meningite"

A seguito della morte per meningite della bambina di Rozzano (MI), il Ciatdm, Comitato Sostegno Genitori e Children Protection World Onlus, ha diramato un comunicato stampa a sostegno della famiglia della piccola.“Troppi sono ormai i bambini che, nonostante abbiano fatto la profilassi vaccinale imposta obbligatoriamente con l’entrata in vigore della legge Lorenzin, sono morti. Le morti di questi bambini a distanza di pochi giorni gli uni dagli altri sono preoccupanti.”

“Siamo vicini alla famiglia della bimba di 6 anni morta ieri in una scuola a Rozzano ed a tutte le famiglie che ultimamente hanno perso i loro figli per una repentina morte dopo essere stati sottoposti alla profilassi vaccinale”.

Aurelia Passaseo presidente del Ciatdm (Coordinamento internazionale associazioni per la tutela dei diritti dei minori) e, vicepresidente di ChildrenProtection World Onlus, commenta anche a nome e per conto del neonato Comitato Sostegno Genitori la notizia della morte per meningite di un’altra bambina in una scuola di Rozzano (MI).

“Queste morti di bambini sottoposti obbligatoriamente alla profilassi vaccinale di dieci vaccini oltre a quelle fortemente
raccomandate contro il meningococco a seguito dell’entrata in vigore della legge Lorenzin ci impongono una riflessione seria sul cosa sia opportuno fare preventivamente per evitarle”.

Prosegue Aurelia Passaseo : “Noi non siamo contro i vaccini bensì chiediamo che i nostri figli siano sottoposti alle analisi prevaccinali per conoscere prima le possibili allergie ai componenti dei vaccini stessi, onde evitare queste assurde morti dovute alle stesse malattie che con i vaccini vogliono combattere, ed infine riteniamo che i genitori debbano essere “liberi di scegliere” i loro doveri e diritti nei confronti dei figli senza che una legge ci esautori dal ruolo genitoriale”.

Dalle ultime risultanze sembrerebbe che la piccola sta stata uccisa da un meningococco di tipo C contro il quale la bambina non sarebbe stata vaccinata. Rientra infatti tra le vaccinazioni raccomandate ma non obbligatorie.