sabato, Novembre 28, 2020
Home > Italia > Bergamo, cadavere di donna trovato nel pozzo: sospettato il fratello

Bergamo, cadavere di donna trovato nel pozzo: sospettato il fratello

Cronaca quotidiana di un’ormai ordinaria violenza: il corpo di Franca Locatelli, 72 anni, è stato rinvenuto nella tarda mattinata di ieri in una fossa per le acque nere.  Gli inquirenti non hanno dubbi: si tratta di omicidio. Sospettato il fratello. Il cadavere è stato poi gettato nel pozzo a ridosso della sua abitazione. Si tratta di un casale di via Cantacucco a Filago, vicino al Brembo.
Intervenuti sul posto i carabinieri. L’abitazione si trova in una zona isolata rispetto alla zona residenziale. La donna era sparita da casa sabato pomeriggio. Non se ne avevano più tracce.
Secondo quanto è stato finora possibile appurare, ad ucciderla, dopo una lite, sarebbe stato il fratello. L’uomo è stato trovato ieri mattina in garage in stato di incoscienza. L’ipotesi è che, ubriaco, sia caduto battendo la testa. Portato all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo, è stato immediatamente sottoposto ad intervento chirurgico. La prognosi è riservata. Viene tenuto in coma farmacologico ed al momento non può essere quindi interrogato. Fino a ieri sera nessuno sembrerebbe essere stato iscritto nel registro degli indagati.
I vicini lo descrivono come una persona violenta.  La sorella più giovane non sarebbe stata presente alla scena. La donna è invalida. I tre fratelli, nessuno dei quali sposato, vivevano insieme nel casale da sempre. Gli investigatori dovranno ora appurare se si sia trattato di omicidio volontario o preterintenzionale. E’ stato un cugino ad aiutare i carabinieri a trovare il cadavere di Franca Locatelli, ricordando che il fratello l’aveva più volte minacciata.  Questa mattina verrà disposta l’autopsia sul corpo della donna anche se sembrerebbe essere stata uccisa con un oggetto contundente, probabilmente una mazza.
L’allarme è stato lanciato ieri mattina dall’infermiera che si prende cura della sorella più giovane: Arrivata in casa, non avendo trovato gli altri due fratelli, ha cercato all’interno dell’abitazione e poi ha trovato il corpo riverso a terra dell’uomo privo di sensi.
Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *