venerdì, Ottobre 30, 2020
Home > Italia > Diplomi falsi ma erano in cattedra: 33 professori indagati

Diplomi falsi ma erano in cattedra: 33 professori indagati

< img src="https://www.la-notizia.net/diplomi" alt="diplomi"

Falsità ideologica e falsità materiale in atto pubblico: sono le accuse con cui la Procura di Cosenza ha indagato 33 insegnanti, tutti della provincia cosentina. Le indagini – avviate dai carabinieri nell’ottobre del 2016 – hanno consentito di accertare un sistema, diffuso sull’intero territorio nazionale, volto alla falsificazione e all’utilizzo di diplomi apparentemente rilasciati da istituti magistrali statali e paritari della provincia di Cosenza, nonché da scuole di specializzazione per l’insegnamento di sostegno agli alunni portatori di handicap, concessi dall”Istituto nazionale scuole e corsi professionali’ di Cosenza.

I documenti falsificati venivano poi utilizzati dagli insegnanti nell’ambito del territorio nazionale, sia per l’inserimento nelle graduatorie ad esaurimento, sia in quelle d’istituto, per rendere possibile l’assunzione come insegnante nelle scuole primarie e dell’infanzia.

I carabinieri, oltre ad accertare il mancato conseguimento del titolo di studio dichiarato (emblematico il caso dei diplomi di specializzazione rilasciati successivamente alla chiusura della scuola), hanno sequestrato nei giorni scorsi, presso gli istituti scolastici interessati, diplomi originali contraffatti, per un totale al momento di 13 di istituto magistrale e 22 di specializzazione per l’insegnamento di sostegno. In seguito alle indagini, alcuni insegnanti assunti sulla base di titoli risultati falsi sono stati sospesi. (ADNKRONOS)

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *